Un bus diretto alla città argentina di Mendoza si è ribaltato finendo fuori strada nei pressi della località di Uspallata. Il bilancio è di tre morti e diciotto feriti, dei quali alcuni in gravi condizioni. Il mezzo proveniva da Santiago del Cile e l’incidente, dalle prime testimonianze dei passeggeri, sembra da addebitarsi al conducente. Qualcuno, difatti, ha raccontato di un colpo di sonno alla guida.


Le autorità della procincia argentina di Mendoza hanno reso noto che due dei tre deceduti nell’impatti sono minori, mentre la terza vittima è di nazionalità peruviana. I feriti sono stati affidati alle cure dei sanitari di diversi ospedali di Mendoza.

argenbtina incidente bus mendoza

Il bus – della flotta dell’impresa cilena Ahumada – è uscita fuori strada alle 6.30 ora locale al chilometro 1155 della Ruta nacional 7, in piena Cordigliera delle Ande. Le prime ipotesi parlano della possibile stanchezza del conducente con successivo colpo di sonno. Illeso, è a disposizione di polizia e magistratura per la ricostruzione dell’accaduto.


Al momento dell’incidente la visibilità era buona, come le condizioni del manto stradale. Ulteriori elementi che sembrano avvalorare l’ipotesi di un evento psicofisico che ha interessato l’autista.

Loading...