A meno di un mese dall’annuncio sull’arrivo di Gabriel Deck all’Oklahoma City Thunder, un altro cestista argentino passa in Nba. Il basket albiceleste aggiunge un’altra pedina nel più prestigioso campionato al mondo. Si tratta di Luca Vildoza, che ha firmato con i New York Knicks, dopo la sua proficua permanenza tra gli spagnoli del Saski Baskonia in Liga Endesa. Vildoza è già il terzo argentino che entra in Nba nella attuale stagione, dopo Facunzo Campazzo (Denver Nuggets) e Deck.

basket luca vildoza argentino new york knicks nba

“Abbiamo un altro argentino in Nba”, celebra sui social la Cab, la federazione argentina di basket. “Dopo essersi affermato come figura mondiale nei Baskonia, brillerà al Madison”.

Luca Vildoza è nato l’11 giugno del 1995 a Quilmes, località della provincia di Buenos Aires, e ha anche cittadinanza italiana per discendenza. Playmaker altezza 191 centimetri, ha firmato per quattro anni ed è anche nella nazionale argentina.


Proprio con la canotta albiceleste i Knicks lo potranno seguire ai Giochi olimpici di Tokyo, dal 23 luglio all’8 agosto, prima di vederlo all’opera dall’inizio della prossima stagione.

Nel Baskonia, Luca Vildoza ha trascorso quattro anni, ma la sua carriera è cominciata nel 2011 a Quilmes. Oggi è il quindicesimo cestista argentino a conquistarsi un ruolo nella prestigiosa Nba. Prima di lui, oltre a Luca Vildoza, Gabriel Deck e Facundo Campazzo, ci sono Juan Ignacio “Pepe” Sánchez (Philadelphia 76ers, Atlanta Hawks e Detroit Pistons).

E ancora: Rubén Wolkowyski (Seattle Supersonics e Boston Celtics), Emanuel “Manu” Ginóbili (San Antonio Spurs), Carlos Delfino (Detroit Pistons, Toronto Raptors, Milwaukee Bucks e Houston Rockets), Andrés Nocioni (Chicago Bulls, Sacramento Kings e Philadelphia 76ers).

In Nba hanno giocato anche gli argentini Fabricio Oberto (San Antonio Spurs, Washington Wizards e Portland Trail Blazers), Walter Herrmann (Charlotte Bobcats e Detroit Pistons), Luis Scola (Houston Rockets, Phoenix Suns, Indiana Pacers, Toronto Raptors e Brooklyn Nets); Pablo Prigioni (New York Knicks, Houston Rockets e Los Ángeles Clippers), Nicolás Laprovítola (San Antonio Spurs), Nicolás Brussino (Dallas Mavericks e Atlanta Hawks) e Patricio Garino (Orlando Magic).

Basket: Gabriel Deck, un altro argentino vola in Nba. È il 14esimo a giocare negli States

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE