È finita 6-4 ai rigori la finale della Copa Diego Armando Maradona tra Boca Juniors e Banfield e per la società xeneize è una vittoria importante. Il Boca conquista il suo titolo numero 70, tra nazionali e internazionali e si conferma il club più titolato con 48 nazionali e 22 internazionali. Quattro più del River Plate (48+18) e 25 più dell’Independiente (25+20).

boca juniors copa maradona 70 titoli nazionali carlos tevez

Doveva andare così, secondo i tifosi azul y oro, giacché la Copa liga profesional da quest’anno è dedicata a Diego Armando Maradona, avendo, dal 1900, cambiato nome più volte. Ma questo, evidentemente, vale più di ogni altro. Per il Boca Juniors è stata la 23esima finale nazionale e la 14esima vinta. La prima, nel 1919, è stata la Copa de Competencia Jockey Club, vinta per 1-0 sul Rosario Central.


Con la Copa Diego Armando Maradona, il Boca ha raggiunto il River Plate sul numero di titoli nazionali conquistati: entrambi a quota 48. Per il Boca, nei suoi 116 anni di vita, si tratta di 34 campionati e 14 coppe nazionali, mentre il River conta 36 campionati e 12 coppe. Segue il Racing con 31 titoli, 18 campionati e 13 coppe.


Un gesto forse inatteso è arrivato dal ‘nemico’ storico. Su twitter si è fatto notare il messaggio del River complimentandosi con il Boca Juniors e innescando non poche critiche e sfottò da parte dei sostenitori di entrambi i club.

E, sicuramente più gradite, anche le parole di Carlos Tévez, che ha spento una volta per tutte le voci sul suo presunto addio. “La gente del Boca può stare tranquilla, non farò due volte lo stesso errore”, ha detto riferendosi a quando, nel 2016, lasciò per accettare un ingaggio milionario con i cinesi dello Shanghai Shenhua. “Ho ancora un anno di contratto, non vedo motivi per non onorarlo”, ha concludo Carlitos.

Calcio, i 50 club più ‘potenti’ delle Americhe: 8 argentini. River Plate stacca il Boca Juniors

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE