Il Boca Juniors campione di Superliga argentina con un gol di Carlos Tevez. La Bombonera era tutta per lui e per un’altra figura nel ruolo di sfidante, ma che nel cuore dei tifosi xeneize non poteva esserlo: Diego Armando Maradona. La squadra guidata da Miguel Ángel Russo si aggiudiuca il campionato battendo il Gimnasia La Plata con una sola rete, al 73esimo. Ma il ‘ring’ del Boca non ha potuto fare a meno di rendere onore al Diez. E lo stesso Tevez è corso da lui, a baciarlo.

boca juniors campionato superliga carlos tevez maradona

Insomma, in un clima di festa il Boca Juniors strappa il campionato al River Plate proprio agli sgoccioli. Grazie alla vittoria sul Gimnasia e al pareggio (1-1) dei rivali millonarios sul terreno dell’Atlético Tucumán. Il gol di Matías Suárez al 35esimo non è stato sufficiente a evitare il sorpasso del Boca che chiude la stagione con 48 punti contro i 47 del River.

boca juniors campionato superliga carlos tevez

Non è esagerato affermare che il club di Nuñez si è giocato la Superliga nelle ultime due partite. Prima del pareggio con la squadra di Tucumán, c’è stato un altro 1-1, stavolta in casa contro il Defensa y Justicia allenato proprio dall’ex, mai dimenticato, Hernán Crespo. Due passi falsi che hanno permesso agli xeneize di avvicinarsi e realizzare il sorpasso, tanto cercato sul campo dalla squadra e sperato dalla tifoseria.


Per il Boca Juniors è il 34esimo titolo se si considerano quelli organizzati dall’Afa, la federazione nazionale del calcio. Ma in totale sono 69, dal 1905 cioè dalla istituzionalizzazione del calcio in Argentina. Il River Plate, invece, ne conta 66.

La Bombonera: storia, capienza, miti del tempio del Boca Juniors

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE