Diego Armando Maradona in isolamento precauzionale: anche il Pibe de oro è costretto a fare i conti con il diffondersi del coronavirus. In Argentina, alla data del 13 marzo, si parla di una trentina di casi accertati di Covid-19 mentre sono già due i decessi. Sul tecnico del Gimnasia y Esgrima La Plata, va chiarito, nessun sospetto né presenta sintomi di coronavirus.

diego armando maradona gimnasiala plata isolamento coronavirus

Il medico del club di La Plata, Flavio Tunessi, ha spiegato di aver disposto l’isolamento di Maradona presso Estancia Chica, il centro sportivo di allenamento del Gimnasia, a titolo puramente precauzionale considerando le patalogie sofferte dal Diez. “Con Maradona stiamo prendendo misure precauzionali. Sta soggiornando da solo in un appartamento rientrando tra i soggetti maggiormente a rischio in caso di coronavirus”.

Lo stesso medico del Gimnasia non nasconde che “la maggior parte dei calciatori vive questa preoccupazione giacché è uno sport di contatto sia in campo che negli spogliatoi”. Nel frattempo, la federazione calcio argentina è alle prese con la decisione circa una eventuale sospensione della Copa de la Superliga che, in caso di svolgimento regolare, vederebbe la squadra di Maradona contro il Banfield. Il parere di Tunessi è quello di sospendere campionato e tornei di calcio in Argentina.

Intanto, Diego Maradona, via social, ha lanciato un messaggio al popolo italiano, alle prese con una battaglia complicata contro il coronavirus. “Ho vissuto a Napoli 7 anni. Lì vive parte della mia famiglia, molta gente che mi vuole bene e a cui io voglio bene. L’Italia è parte della mia vita e perciò voglio mandare il mio messaggio di sostegno in questo momento difficile. In Italia tutti hanno capito quanto sia importante rimanere a casa. Spero che in Argentina tutti risponderemo in tempo. Alcuni fanno ironia, ma la verità è che sabato scorso qui in Argentina nessuno parlava di pandemia”, scrive il Diez.

Visualizza questo post su Instagram

Ho vissuto a Napoli 7 anni. Lì vive parte della mia famiglia, molta gente che mi vuole bene e a cui io voglio bene. L'Italia è parte della mia vita e perciò voglio mandare il mio messaggio di sostegno in questo momento difficile. In Italia tutti hanno capito quanto sia importante rimanere a casa. Spero che in Argentina tutti risponderemo in tempo. Alcuni fanno ironia, ma la verità è che sabato scorso qui in Argentina nessuno parlava di pandemia. Tutti ci siamo salutati con un bacio e tutti gli stadi erano pieni. È vero quel detto secondo cui "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire". Spero che tutti riusciremo a superare questo momento nel miglior modo possibile. Sia lì, che qui. È difficile educare un Paese in 15 minuti, ma possiamo riuscirci con l'educazione, l'obbedienza e il rispetto. Buona fortuna a tutti! #AndràTuttoBene #DistantiMaUniti #ioRestoaCasa – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Yo viví 7 años en Nápoles. Ahí tengo familia, mucha gente a la que quiero y que me quiere. Italia es parte de mi vida, y quiero mandarles un mensaje de apoyo en este momento difícil. Allí todos tomaron consciencia de que deben quedarse en sus casas. Yo espero que en Argentina reaccionemos a tiempo. Algunos se burlan, pero la verdad es que el Sábado pasado acá nadie hablaba de pandemia, TODOS nos saludamos con un beso y los estadios estaban repletos. Pero bueno, cada uno compra lo que quiere que le vendan. Yo espero que todos podamos salir adelante de la mejor manera. Allá y acá. Es difícil educar a un país en 15 minutos, y esto se resuelve con educación, con obediencia y con respeto. Mucha suerte a todos!!!

Un post condiviso da Diego Maradona (@maradona) in data:

E aggiunge: “Tutti ci siamo salutati con un bacio e tutti gli stadi erano pieni. È vero quel detto secondo cui “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Spero che tutti riusciremo a superare questo momento nel miglior modo possibile. Sia lì, che qui. È difficile educare un Paese in 15 minuti, ma possiamo riuscirci con l’educazione, l’obbedienza e il rispetto. Buona fortuna a tutti! #AndràTuttoBene #DistantiMaUniti #ioRestoaCasa”.

Papu Gómez: età, altezza, peso, moglie, figli, stipendio, valore e soprannome

Loading...