A Rosario sono di nuovo su di giri. Forse è una illusione o forse, conoscendo l’attacamento di Leo Messi alla sua città, il sogno potrebbe diventare realtà. Tutto parte dalla stampa spagnola, che da giorni ospita le riflessioni del presidente del Barcellona, Josep María Bartomeu, così sintetizzabili: che succede al ritiro di Leo Messi?

La società, comprensibilmente, sa che quello sarà un momento difficile, che aprirà un vuoto tecnico difficilmente colmabile. Per questo la decisione di coltivare giovani ventenni come Eric De Jong, Jean-Claire Todibo, Emerson de Souza, Moussa Wagué.


leo messi newell's old boys


Secondo Bartolomeu, come ha dichiarato al quotidiano francese Le Figaro, Messi “è ancora giovane con i suoi 31 anni, il suo rendimento è ancora alto”. Col Barça ha un contratto per altre due stagioni, ma contiene una clausola che gli permette al calciatore di liberarsi nel 2020. E qui si potrebbero aprire due scenari. Il primo è un impegno in Qatar, come ipotizzato dal quotidiano argentino Infobae. Ma è il secondo a elettrizzare Rosario e, in fondo, tutto il paese.


coloso stadio newell's


Perché la Pulga non ha mai nascosto il suo desiderio di chiudere la sua carriera nel Newell’s Old Boys, almeno per sei mesi. Ne ha parlato in diverse occasioni. “Il mio sogno da bambino era quello di giocare nel Newell’s. La mia famiglia mi ha fatto diventare tifoso, andavo allo stadio con mio padre, i miei fratelli, i miei amici. Sentivo la gente e sognavo di giocare nel Coloso (lo stadio del Newell’s, ndr.). La vita mi ha portato altrove. Ma è qualcosa che devo fare, mi è rimasto un conto in sospeso di giocare col Newell’s…”.

In un’altra occasione Lionel Messi aveva aggiunto che “non so quanto tempo passerà, ma tornerò perché è ciò che desidero. Voglio indossare la maglia della prima squadra del Newell’s perché non l’ho mai fatto. E voglio giocare nel calcio argentino perché ha un grande significato”.


Sono state tutte queste parole a scaldare società e tifosi del NOB e da allora il sogno non si è mai spento. Anzi… Dopo le parole di Bartomeu, si ravviva. E il tutto si combina con le indiscrezioni circa la già avviata costruzione di una nuova dimora di Leo Messi a Rosario, per cominciare a organizzare una nuova vita nella città natale.

Tremila metri quadri in un quartiere privato, un ‘country’ come vengono definiti in Argentina, vicino a dove vivono Gabriel Heinze e Maxi Rodríguez. Il caso vuole, inoltre, che l’architetto incaricato di dirigere i lavori sia anche un dirigente del Newell’s. C’è solo da attendere?

Divorzio tra Boca Juniors e Nike. Un brand (sconociuto) per la maglia Xeneize

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE