Nonostante i titoli dei giornali – che parlano di “arresto” – l’episodio che ha visto protagonista Diego Armando Maradona è decisamente più lieve. Il Pibe de Oro è stato fermato (termine da non confondere con il fermo del nostro ordinamento) dalla polizia al suo arrivo all’aeroporto di Buenos Aires Ezeiza, a causa di una denuncia presentata dalla sua ex compagna Rocío Oliva.

Nulla di grave, ma la semplice necessità di notificare un atto al Diez, perché chiamato dalla Oliva in tribunale, il prossimo 13 giugno. Tutto in linea con l’ormai guerra tra i due, arrivata in campo giudiziario.

maradona fermato polizia buenos aires rocio oliva

Ma poiché Maradona fa sempre notizia – soprattutto quando c’è un qualcosa di anche vagamente negativo – lui stesso, attraverso i suoi canali social, ha tranquillizzato tutti e spento sul nascere eventuali esagerazioni. Dopo l’incontro con la polizia, in compagnia del fedele avvocato, Matías Morla, il tecnico dei Dorados ha condiviso una fotografia senza menzionare alcun tipo di problema.


Ma è stata una occasione per ‘sconfinare’ nella politica. “Sono a Buenos Aires, direzione casa, con il mio amico Matías Morla. E sono molto contento della notizia che Alberto Fernández sarà il nostro nuovo presidente, mano nella mano con la grande Cristina”.


E spunta anche il quarto figlio di Maradona a Cuba. “Gli somiglia”

TI POTREBBERO INTERESSARE