L’era, brevissima, di Diego Armando Maradona al Gimnasia y Esgrima La Plata sta per concludersi. Dopo le indiscrezioni sul suo addio, i giocatori gli hanno chiesto di restare fino alla fine dell’anno o, almeno, fino al match di domenica contro l’Arsenal che potrebbe dare ulteriore onore alla sua gestione. La stampa argentina lo ha descritto commosso, però fermo nella sua decisione.

maradona lascia gimnasia la plata


Anche la sua compagna, Rocío Oliva, aveva fatto sapere che il Diez sarebbe andato via e che sono già due i club pronti ad accoglierlo, tra cui l’Argentinos Juniors, club nel quale è cominciata la carriera del Pibe de oro. Altre indiscrezioni parlano di nuove esperienze all’estero.

maradona lascia gimnasia la plata


Maradona aveva chiesto del tempo per sciogliere la riserva sul quando, poi la comunicazione è arrivata. “Me ne vado per lealtà al presidente, colui che mi ha dato la possibilità di tornare in Argentina”, ha detto in lacrime ai giocatori.

maradona lascia gimnasia la plata


Diego, infatti, insiste sul motivo della sua decisione: è stato il presidente del Gimnasia, Gabriel Pellegrino, a riaprirgli le porte del calcio argentino dopo nove anni di lontananza. E lo stesso Pellegrino non sarà ricandidato alla presidenza della società nelle elezioni interne del 23 novembre. Maradona ha legato il suo destino al suo e lo aveva già detto dopo la partita stravinta contro l’Aldosivi: “Se lui no prosegue, io non proseguo”.


Club e giocatori (e tifosi) hanno provato a convincerlo, a restare sulla panchina dei Lobos per le ultime tre partite della stagione: Arsenal, Banfield e Central Córdoba. Ma il finale è stato il più duro e immediato possibile, il Diez ha lasciato la guida del Gimnasia e non sarà lui a dirigere il club già dal prossimo match, “con tutto il dolore nell’anima”.

Tifosissimo di Maradona dalla finale di Italia 90. E chiama Mara e Dona le figlie gemelle