Un video che inevitabilmente diventa virale. Protagonista, suo malgrado, Diego Armando Maradona. Il nome, sempre sotto ‘osservazione’, e il passato del Diez, invece, il contorno del caso. Tutto è successo durante l’ultimo match del suo Gimnasia La Plata sul prato del Rosario Central. La partita si è chiusa in positivo per i padroni di casa, grazie a una rete di Sebastián Ribas al dodicesimo. Ma non è la cronaca dell’incontro a rilevare.

maradona video social pastiglia pressione panchina rosario

Poco dopo la fine dell’incontro, Maradona ha avvertito, a modo suo come sempre: “Che il presidente del Gimnasia non provi a cacciarmi perché prima caccio io lui”. Pochi minuti dopo, sui social cominciava a rimbalzare un video. Con annesse speculazioni, per un gesto del Diez che, secondo molti, era risultato sospetto.

maradona video social pastiglia pressione panchina rosario

Diego Maradona era seduto in panchina, nervoso. Era il secondo tempo e i Lobos sotto di un gol. A quel punto un suo collaboratore gli si avvicina e gli consegna qualcosa. Altri presenti si alzano all’improvviso, coprendo il Pibe de oro. Un fare, forse involontario anche se appare comandato, interpretato da molti come finalizzato a evitare che si potesse comprendere ciò che accadeva. O meglio: ciò che era stato consegnato a Maradona.

maradona video social pastiglia pressione panchina rosario

Perché si è notato che Maradona nella sua mano destra stringeva una bottiglietta d’acqua. Facendo il classico ‘due più due’, sulla rete è sorto il dubbio: cosa hanno dato a Maradona che ha prontamente assunto? Il suo nervosismo ci ha messo il resto affinché si potesse ipotizzare chissà quale sostanza.

Si sa, non sono in pochi ad attendere un passo falso del Diez, è così da decenni. Anche se ultimamente il pensiero andrebbe in modo più naturale alla sua salute, dopo gli ultimi interventi chirurgici e soprattutto viste le cure per l’ansia alle quali si sottopone. La stampa argentina si è scatenata alla ricerca di una risposta. Ecco il video.

Con una conclusione semplice: si trattava di una compressa per la pressione, necessaria dopo aver notato che il 59enne eroe dello stadio Azteca presentava pulsazioni al di sopra della norma a causa del nervosismo generato dallo scarso rendimento dei suoi undici ragazzi in campo. E tutti muti.

Soccerex Football Finance 100, potenza finanziaria: River Plate batte Boca Juniors

Messi e Simeone: argentini il calciatore e l’allenatore più pagati del mondo

Loading...