Il River Plate perde il suo condottiero, quello che negli ultimi anni ha portato i Millonarios a evidenti successi. Compreso, e non è poco per il club e i tifosi, aver battuto il Boca Juniors in finale Copa Libertadores. Marcelo Gallardo è pronto a lasciare il River. Forse sei anni, tanti sono quelli che ha trascorso sulla prestigiosa panchina, sono un tempo sufficiente per tentare qualcosa di diverso, magari in Europa. A 44 anni, con un curriculum di tutto rispetto, sarebbe una scelta giusta.

marcelo gallardo allenatore river plate german burgos

E per un Muñeco che esce un Mono è pronto a entrare. Si tratta del 50enne argentino Germán Burgos, attualmente vice allenatore dell’Atletico Madrid. È la voce che sembra prevalere anche se, considerando i tempi, non è nulla di definitivo. Burgos, così, lascerebbe il suo connazionale Diego Simeone, che dal 2011 guida i madrileni. A esserne certo è il giornalista Daniel Cacioli che in un programma dell’emittente DirecTV Sports si è spinto nei dettagli con una certa sicurezza: “Il Mono Burgos sarà il prossimo tecnico del River Plate. Gallardo va via a giugno”.

marcelo gallardo allenatore river plate german burgos
Germán Burgos e Diego Simeone

Forse il timing di questa ipotesi è un po’ azzardato, considerando che in quel periodo Gallardo si troverebbe con un River Plate, in caso di superamento degli ottavi, in piena Copa Libertadores. Ma è anche vero che abitudine di Gallardo è fare pubblicamente il bilancio annuale, ma alla fine della Copa Argentina ha dichiarato di voler procedere ora ogni sei mesi.

Sei mesi che coincidono con giugno 2020. Da coprire, eventualmente, anche la casella del dopo River Plate di Marcelo Gallardo. Ma offerte non mancheranno di sicuro.

Daniel Osvaldo al Banfield ma col Boca Juniors nel cuore: la maglia che ha scelto

Loading...