marco materazzi tatuaggio boca juniors bombonera superclasico

La passione per il Boca Juniors conquista Marco Materazzi: se lo è fatto tatuare


Poche ore prima dell’incontro tra Boca Juniors e River Plate per la semifinale di ritorno della Copa Libertadores, uno spettatore illustre, giunto di proposito dall’Italia, era stato avvistato a Buenos Aires. Si tratta di Marco Materazzi che, da buon ex calciatore, non si è voluto perdere lo spettacolo nel tempio del calcio argentino, durante il quale ha convidivo un breve video per trasmettere l’enorme emozione del Superclásico.

View this post on Instagram

Asado 🥩 Rock 🎸 Fútbol ⚽️ Amigos 💫

A post shared by Dani Stone (@daniosvaldobv) on


Pare che tutto sia nato da un desiderio espresso dal figlio per i suoi diciotto anni: buon sangue non mente. “Come non accontentarlo”, sarebbero state la parole di Materazzi.


Materazzi ne ha approfittato per incontrare vecchi amici e colleghi, come Nicolás Burdisso, suo compagno di squadra nell’Inter dal 2004 al 2009. Ma anche Dani Osvaldo col quale ha seguito il match. Uno scambio di post social tra i due ha reso noto anche di un buon asado preparato per lui dall’ex romanista.

marco materazzi tatuaggio boca juniors bombonera superclasico


L’ex difensore centrale della nazionale italiana ha voluto anche assistere a un allenamento del Racing, accompagnato da Diego Milito, altra vecchia conoscenza sua e del calcio nostrano che a Materazzi ha regalato una maglia del club di Avellaneda.


marco materazzi tatuaggio boca juniors bombonera superclasico

marco materazzi tatuaggio boca juniors bombonera superclasico

Ma, evidentemente, la passione per la fede xeneize sembra aver pervaso anche Materazzi, al punto che sia lui che il figlio si sono messi nelle mani e negli aghi del tatuatore Nicolás Gobetti. Obiettivo: farsi ‘marchiare a vita’ con un simbolo azul y oro. Ora sul suo polpaccio destro porta lo scudo del Boca Juniors.

La Bombonera: storia, capienza, miti del tempio del Boca Juniors