messi

Messi ancora fuori dalla Selección argentina: “Non è convocato”


Lionel Messi ancora fuori dalla Selección. La conferma arriva dall’allenatore ‘provvisorio’ della nazionale argentina, Lionel Scaloni. Il ct ha reso noto che Messi non indosserà la maglia albiceleste nelle partite contro Iraq e Brasile di metà ottobre.

“Ho un buon rapporto con lui, sappiamo che in questo momento i giovani devono giocare assieme e creare un gruppo. Poi quando arriverà il nuovo ct deciderà se puntare su questo gruppo o su altri giocatori che tanto hanno dato alla nazionale”, ha dichiarato il reggente della panchina argentina.

messi scaloni


Dopo aver saltato le amichevoli con Guatemala e Colombia, il fuoriclasse blaugrana salterà, dunque, anche le prossime sfide. Come noto, dopo il deludente Mondiale di Russia, Messi aveva fatto sapere alla Federazione di volersi prendere una pausa a tempo indeterminato dalla nazionale.

Ma le parole di Scaloni suonano diversamente, di rinuncia nonostante i tifosi vorrebbero dargli altre occasioni: “Non è convocato”. O una nuova strategia, sicuramente poco compromettente in match amichevoli, di cercare tra i più giovani possibili soluzioni alla stanchezza che i ‘senatori‘ hanno mostrato durante il campionato del mondo.

Messi


Intanto, lo stesso Messi – insieme a Cristiano Ronaldo – si è visto indirizzare critiche addirittura dalla Fifa. Secondo la rivista Marca, i vertici della massima organizzazione calcistica mondiale non avrebbero digerito l’assenza dei due campioni alla cerimonia del The Best, svoltasi lunedì a Londra.

Il celebre sito sportivo spagnolo riporta anche un virgolettato che attribuisce alla Fifa: “Tolgono prestigio al calcio e non se ne rendono conto”. In sintonia anche Fabio Capello, che alla televisione iberica ha dichiarato: “È una mancanza di rispetto”.

Infine, una suggestione che arriva dagli States diffusa dal portale Calcio Mercato. David Beckham, azionista di maggioranza dell’Inter di Miami, pronto a entrare in Mls, ha diversi sogni per la nuova franchigia: Zidane in panchina, ma anche Messi, Ibrahimovic, Rooney e Griezmann. Lo svedese e l’inglese giocano già nella Major League Soccer, il massimo campionato di calcio per club statunitensi e canadesi.