Calcio argentino ancora in lutto. È morto in una clinica di Buenos Aires l’ex calciatore ed ex allenatore Alejandro Sabella. Da settimane era stato costretto al ricovero, alle prese con problemi cardiaci e le sue condizioni si erano aggravate nelle ultime ore di oggi, martedì 8 dicembre.

morto alejandro sabella allenatore argentina

Nato a Buenos Aires il 5 novembre del 1954, Alejandro Sabella è stato un centrocampista di talento, cominciando la sua carriera da professionista con la maglia del River Plate. Proprio con il club di Núñez aveva vinto due campionati argentini prima di arrivare in Europa.



Tra gli anni Settanta e Ottanta ha giocato in Inghilterra con lo Sheffield United e il Leeds prima di tornare in patria con l’Estudiantes di La Plata. Una breve parentesi anche in Brasile giocando con il Gremio.


Come allenatore ha servito diverse panchine, compresa quella italiana del Parma nel 2001 come vice. Ha allenato anche la Selección argentina dal 2011 al 2014, disputando il Mondiale del Brasile nel 2014 e portando l’Argentina al secondo posto. Ma della nazionale argentina è stato vice allenatore tra il 1994 e il 1998 e lo stesso compito ha avuto nella nazionale dell’Uruguay, dal 2001 al 2002.

morto alejandro sabella allenatore argentina

Di Alejandro Sabella si era parlato nel giorno della morte di Diego Armando Maradona. Come dichiarato dalla sua famiglia, la scomparsa del Diez lo aveva colpito molto ed era stato ricoverato per un controllo perché cardiopatico.

Maradona su banconota di grosso taglio e francobolli: la proposta al parlamento argentino

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE