Con un video postato sui social, l’Adidas ha presentato la nuova maglia della Nazionale argentina, da usare a partire dall’amichevole del 22 marzo contro il Venezuela, allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid. Sarà la stessa divisa che i calciatori argentini indosseranno nella prossima Coppa America, il massimo torneo di calcio sudamericano che si terrà in Brasile, dal 14 giugno al 7 luglio prossimi.

Con strisce biancocelesti più sfocate rispetto al solito e un elegante girocollo blu, la maglietta ha riscontrato un buon gradimento fra i tifosi. Tuttavia, da un punto di vista prettamente mediatico, ciò che ha sorpreso maggiormente è stato il differente grado di partecipazione fra i vari calciatori che hanno partecipato alla presentazione.


A fronte di un Paulo Dybala (soprattutto) e Lautaro Martínez particolarmente ispirati, si è notata una certa, se non freddezza, perlomeno limitata emotività da parte di Lionel Messi. Che dovrebbe, ça va sans dire, essere la stella indiscussa del gruppo. Il miglior giocatore del mondo (o, al massimo, uno dei primi due) ha sempre un rapporto conflittuale con la nazionale, nelle file della quale non ha nemmeno lontanamente sfiorato i livelli di gioco raggiunti nel Barcellona.

nazionale argentina nuova maglia coppa america messi


Proprio la mancanza di successi con la nazionale argentina è la causa di maggior distacco nel paragone perdente con Maradona, che come noto è riuscito a condurre la nazionale all’epica vittoria del Mondiale nel 1986.

La prossima Coppa America peraltro, rischia di essere l’ultima vetrina in cui Messi, che compirà trentadue anni il prossimo 24 giugno, può recitare un ruolo da autentico protagonista. In una manifestazione che, peraltro, è particolarmente sentita, per due motivi: in primis, si giocherà in Brasile. Poi, è dal lontano 1993 che l’Argentina non esce a trionfare a livello continentale.

Loading...