boca-river superclasico 2018

Superclasico Boca-River, domenica 23 settembre. Come vederlo in Italia, tv e online. Storia e curiosità


Ci risiamo. Rieccola, la partita dell’anno, in un campionato che pur contando ben 26 squadre ha ben delineato qual è il suo match di cartello. Il Superclasico Boca-River, appunto, che si giocherà domenica 23 settembre alle 22.45 ora italiana. Prima di tutto una info utile per gli appassionati di calcio sudamericano e per gli argentini che vivono in Italia. Il Superclasico Boca Juniors-River Plate sarà visibile in chiaro su Sportitalia (canale 60 e 153 del digitale terrestre e 225 di Sky) e in streaming sull’app e il sito di Sportitalia.

superclasico boca junior


La storia di questo confronto, da sempre fonte di rivalità, è davvero sterminata, ricca di aneddoti e protagonisti. Lo si evince, in primis, dalle statistiche. Si contano ben 243 partite ufficiali, con 87 vittorie del Boca Juniors, 79 del River Plate, e 77 pareggi, che è quindi il risultato meno frequente. Gli xeneizes hanno segnato 320 gol, i millonarios 295.

superclasico boca-river


La partita che ha visto segnare più reti si svolse il 15 ottobre 1972, e vide la vittoria del River Plate per 5 a 4. Tuttavia, il confronto più squilibrato risale a quasi novant’anni fa, il 23 dicembre del 1928, e stavolta a prevalere fu il Boca Juniors, addirittura per 6 a 0. Il River, invece, conseguì la sua vittoria più sonora tredici anni più tardi, il 19 ottobre del 1941, trionfando per 5 a 1 al suo Monumental.

boca river superclasico


Risale a tempi ben più recenti, invece, il record del gol più ‘veloce’ mai segnato. Lo ha segnato Manuel Lanzini, del River Plate, il 5 maggio del 2013, quando erano passati appena 43 secondi dal calcio d’inizio.

di stefano river plate


Venendo invece a record individuali, il goleador indiscusso del Superclasico Boca-River è Angel Labruna, bomber del River dal 1939 al 1956, con 16 gol realizzati. Dalla parte del Boca Juniors, invece, l’attaccante più letale fu Paulo Valentim, con ‘appena’ 10 marcature, realizzate però in 7 partite, e nell’arco temporale di soli quattro anni (dal 1960 al 1964).

Infine, le presenze. Dalla parte del Boca, il recordman è Silvio Marzolini, che fra il 1960 e il 1972 giocò 37 Superclasicos, con 14 vittorie, 14 pareggi e 9 sconfitte. Nel River, Reinaldo Merlo ha disputato ben 42 incontri, fra il 1969 e il 1983, con uno score di 15 vittorie, 14 pareggi e 13 sconfitte.

maradona boca juniors


Oltre alle esaurienti ma fredde statistiche, ci sono poi tutta una serie di aneddoti e curiosità, dalla presenza in campo di campioni leggendari (da Alfredo Di Stéfano, a Diego Armando Maradona, fino a Gabriel Batistuta, per tacere di decine di altri), a quelle due volte in cui, nel 1955 e nel 1984, il Superclasico Boca-River si giocò in campo neutro: a Montevideo.