Ci sono brand che alla sola vista ci riportano alla mente sapori, ricordi e addirittura posti. A volte alcuni di questi brand si convertono in simboli di un’intera nazione nella memoria collettiva di ognuno di noi. È il caso della famosa birra Quilmes che in Argentina rappresenta una vera e propria istituzione e, per quanto sia talvolta difficile trovarla in Italia, il marchio è sicuramente impresso nella mente di ogni vero amante del paese sudamericano.

birra argentina quilmes storia azienda qualità

La birra Quilmes è da molti considerata lo specchio del multiculturalismo argentino, poiché ha una storia che parte da lontano, in Europa. Tutto nacque precisamente in Germania quando Otto Bemberg decise di lasciare il suo paese per approdare nella provincia bonaerense, proprio nella località di Quilmes, posto considerato favorevole per la produzione industriale di birra per la qualità di acqua a disposizione e la sua vicinanza alla rete ferroviaria che comunicava con tutta l’Argentina.

birra argentina quilmes storia azienda qualità

Nel 1888 Otto fondò la famosa Quilmes con l’idea che lo ha portato ad affrontare il viaggio transoceanico: quella che la sua birra sarebbe stata la più importante d’Argentina. Così, nel 1890, venne presentata al pubblico una birra sì argentina ma dall’anima europea, fatta con ingredienti 100 per cento naturali e locali ma con tecniche di fermentazione tipiche della scuola tedesca.

birra argentina quilmes storia azienda qualità

Dopo il grande successo locale, arrivò anche il successo a livello nazionale con l’inaugurazione di nuovi birrifici in altre città del paese, come Corrientes, Mendoza, Zárate e Tucumán. La Quilmes venne subito apprezzata dai più e comincia così la sua fama che dura ancora oggi dopo più di 128 anni di storia.

birra argentina quilmes storia azienda qualità

Grazie al duro lavoro del suo mastro birraio, Luis Dimotta, e del suo team, ancora oggi la qualità della Quilmes è molto alta, rendendola un prodotto nobile nella tradizione argentina. A oggi vi sono quattro varietà di birra: la Clásica, la Bock, la Stout e la Lieber. Ma dal 2006 le quote di maggioranza dell’azienda sono state acquisite da capitali brasiliani. Il marchio, inoltre, è sponsor ufficiale della Superliga argentina, la massima divisione del calcio nazionale, oltre che della Nazionale di calcio.

Vino argentino, solo uno nella top 100 di Wine Spectator 2019: è un malbec

Loading...