Condé Nast Traveller premia, ancora una volta, la creatività argentina nel settore gastronomico. Sono due, difatti, i nuovi ristoranti argentini compresi tra i migliori del mondo nell’edizione 2021 del particolare ranking elaborato dalla celebre rivista internazionale dedicata al turismo. Si tratta di Fayer Madrid e Naranjo Bar.

fayer naranjo bar ristoranti argentini ranking conde nast traveller 2021

L’approfondimento di Condé Nast Traveller, intitolato The best new restaurants in the world: The Hot List 2021, prende in considerazione i locali aperti nell’ultmio anno. Tra questi, premia la fusione tra cucina argentina e israeliana proposta da Fayer. È un ristorante che, con successo, opera dal 2017 nel quartiere di Palermo. Ma a ‘prendersi’ il premio è il locale aperto recentemente a Madrid, battezzato Flayer Madrid.

Nel 2020 i proprietari Martín Loeb e Alejandro Pitashny hanno deciso di portare nella capitale spagnola l’esperienza accumulata a Buenos Aires, aprendo lo scorso marzo nell’elegante quartiere Chamberí. La cura del menù è affidata allo chef Mariano Muñoz, noto per essere un esperto di cucina israeliana con particolare amore per la parrilla argentina. Un mix (“unito dal fuoco”, come ama dire lo chef) che porta a una proposta diversa, a tratti esotica e mediterranea, che si fonde con la tradizione dei tagli di carne argentina.


Nella lista di Condé Nast Traveller, tra i due ristoranti argentini, c’è anche il Naranjo Bar di Buenos Aires, nel quartiere di Chacarita. Si impone nonostante la sua estetica semplice, molto identitaria di quei bar di quartiere della capitale argentina. È aperto dall’ottobre del 2020, con coraggio considerando il periodo non semplice per quel tipo di attività, compressa tra restrizioni e diffidenza del pubblico.

fayer naranjo bar ristoranti argentini ranking conde nast traveller 2021

Il Naranjo Bar è nato da un’idea di Nahuel Carbajo che ha preferito investire più sulla proposta gastronomica che sull’aspetto fashion: un locale con tavoli sul marciapiede sotto alberi di arance., Il menù invita alla ‘picada’, tante piccole cose per accompagnare un drink o una bottiglia di vino.

“Abbiamo sempre pensato a un locale che non fosse un ristorante”, spiega Carbajo. “È un bar diverso che punta sulla sensazione di sentirsi bene, nel luogo giusto per tornarci volentieri. Una esperienza casual e informale”.

È a Buenos Aires, il migliore ristorante dell’America Latina. Altri 9 argentini nella top 50

Vino argentino, le 100 migliori etichette del 2021 secondo James Suckling

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE