migliori vini argentini

Vini argentini, quali sono i migliori. “Qualità sempre più in crescita”


I migliori vini argentini secondo il britannico Tim Atkin, considerato uno dei più competenti ‘master of wine’ al mondo. È un ottimo conoscitore del vino prodotto in Argentina che segue già dal 1992, quando la produzione nazionale era di sicuro in embrione rispetto a qualità e ‘rispetto’ di oggi. Per questo il quotidiano La Nación lo definisce “una delle persona alle quali è più concesso esprimere giudizi sul vino argentino”. Per la sua ultima guida “Argentina 2019, special report” ha testato 1.586 etichette, prodotto del lavoro di 292 case vinicole del paese.

migliori vini argentini


Nella recensione di Atkin, quest’anno il 67,46 per cento dei vini argentini ha ottenuto un punteggio superiore ai 90 (su cento): un deciso salto in avanti considerando il 59,88 del suo precedente lavoro. Come ha spiegato al quotidiano argentino, attribuisce l’incremento alla qualità della vendemmia del 2017 e soprattutto a quella del 2018.

migliori vini argentini

Sono diversi i fattori, secondo Atkin, alla base della migliore qualità del vino argentino: in presenza di una caduta dei consumi e della crescente concorrenza della birra, insieme alla diminuzione dei prezzi del vino di massa, il settore vinicolo si concentra sulla qualità e sui vini di alta gamma, condizioni che possono portare alla eliminazione dei vigneti improduttivi.

migliori vini argentini


L’ultima analisi dell’enologo sottolinea, infine, la comparsa (o ricomparsa, a seconda dei casi) di nuovi terroir, individuati ne La Carrera, Uspallata, Chubut, El Espinillo, Pareditas e la Quebrada de San Lucas. Ma segnala anche buoni vini che stanno nascendo impiegando uva di varietà Criolla chica, tradizionalmente utilizzata per vino di bassa qualità. E, non irrilevante per il settore, una minore dipendenza dai consulenti stranieri a vantaggio dei talenti locali.


Ecco i migliori vini argentini, secondo Tim Atkin (punteggio /100)

  • Adrianna Vineyard White Bones Chardonnay 2017, Catena Zapata (98)
  • Estancia Uspallata Malbec 2017, Estancia Uspallata (98)
  • Achával Ferrer Finca Altamira Malbec 2016, Achaval Ferrer (97)
  • Adrianna Vineyard White Stones Chardonnay 2017, Catena Zapata (97)
  • Buscado Vivo o Muerto El Indio 2016, Buscado Vivo o Muerto (97)
  • Caro 2016, Bodega Caro (97)
  • Cheval des Andes 2016, Cheval des Andes (97)
  • Colomé Altura Máxima Malbec 2016, Bodega Colomé (97)
  • Gran Enemigo Single Vineyard El Cepillo 2015, Bodega Aleanna (97)
  • Nicolás Catena Zapata 2016, Catena Zapata (97)
  • Per Se Iubileus Malbec 2017, Bodega Per Se (97)
  • Per Se La Craie 2017, Bodega Per Se (97)
  • Per Se Uní del Bonnesant 2017, Bodega Per Se (97)
  • Propósitos Chenin Blanc 2016, Michelini I Mufatto (97)
  • Salentein Single Vineyard Los Cerezos Malbec 2016, Bodega Salentein (97)
  • Terrazas de los Andes Grand Chardonnay 2018, Terrazas de los Andes (97)

migliori vini argentini

Migliori vini argentini, riconoscimenti spaciali

  • Enologo dell’anno: Alejandro Vigil di Catena Zapata e Bodega Aleanna
  • Giovane enologo dell’anno: Mauricio Vegetti Luide di Gauchezco e Lui Wines
  • Leggenda dell’enologia: Raúl Dávalos di Bodega Tacuil
  • Vino rosso dell’anno: Estancia Uspallata Malbec 2017, Estancia Uspallata
  • Vino bianco dell’anno: Adrianna Vineyard White Bones Chardonnay 2017, Catena Zapata
  • Rosato dell’anno: El Esteco Blanc de Noirs 2018, Bodega El Esteco
  • Spumante dell’anno: Cruzat Single Vineyard Finca La Dama, Bodega Cruzat
  • Vino dolce dell’anno: Terrazas de los Andes Grand Terroir Petit Manseng 2017, Terrazas de los Andes
  • Vino rosso scoperta dell’anno: Achával Ferrer Quiron 2014, Achaval Ferrer
  • Vino bianco scoperta dell’anno: Propósitos Chenin Blanc 2016, Michelini I Mufatto
  • Spumante scoperta dell’anno: Piatelli Brut Nature, Bodegas Piatelli

Perché la carne argentina è la più buona: dai conquistadores all’export in Cina

Il chimichurri argentino, l’amico della carne. La ricetta e gli abbinamenti giusti