Non è un dolce qualsiasi se dal 2004 ha una festa in suo onore – la Fiesta Nacional del Postre de Balcarce – e, dal 2013, è addirittura stato dichiarato come dolce nazionale. Il Postre Balcarce o torta Balcarce è una istituzione della cucina argentina. E vincere il premio annuale per la migliore realizzazione non è cosa da poco. Come tutte le cose buone ha una sua storia.

Al principio era noto con il nome di Imperial, ma il suo attuale nome deriva dalle origini. Fu difatti creato nel 1950 nella Confitería Paris di Guillermo Talou, nella città di Balcarce, località della provincia di Buenos Aires a pochi chilometri dalla più nota Mar del Plata.

argentina postre balcarce torta balcarce ricetta


Da allora vengono combinati alla perfezione crema naturale di latte, vanillina, pasta di mandorle, marron glacé, noci, meringhe e l’immancabile dulce de leche. Per la decorazione, poi, scagliette di cocco e zucchero a velo.

Per accaparrarsi un postre Balcarce si facevano lunghe file, anche perché era diventato un must al punto che chiunque visitava la città al ritorno a casa si sentiva chiedere “hai portato il dolce da Balcarce?”. Poco tempo dopo, il titolare, visto il successo della sua creazione, accettò una offerta da una azienda di Mar del Plata cedendo ditta e ricetta.

argentina postre balcarce torta balcarce ricetta


Ma nel 1969, Talou decise, con un socio, di ritornare alla dolcezza. Fondò la pasticceria ‘Comoantes’, cioè ‘como antes, come prima’ a rassicurare che il dolce sarebbe stato lo stesso. La ricetta, infatti, non cambiò di una virgola e, dal 26 dicembre del 1970, il Postre Balcarce torno tra denti e palato di tutti. E da allora è ancora una dolce realtà.

Postre Balcarce – ingredienti e ricetta

Tempo di preparazione: 60 minuti
Livello di difficoltà: medio-alto
Valore energetico: 287/300 kcal circa per porzione media

Ingredienti
Per il pan di spagna: 6 uova, 120 g. di zucchero, 120 g. di farina, vaniglia qb. Per il ripieno: un litro di crema di latte, 200 g. di zucchero, 200 g. di castagne sciroppate, essenza di vaniglia, meringhe secche qb, 100 g. di noci, 250 g. ricotta fresca, 300 g. di dulce de leche, 50 g. di cacao amaro, 150 g. di scagliette di cocco essiccato.

argentina postre balcarce torta balcarce ricetta


Preparazione
Per il pan di spagna. Montare le uova con lo zucchero, aggiungere la farina. Cucinare in una teglia da 30×40 centimetri a 180 gradi per 15 minuti. Creare tre dischi dal diametro di 20 centimetri, poi cospargerli di dulce de leche e spoverarli con il cacao amaro. Alcuni usano solo due dischi creando un solo strato di ripieno.

Per il ripieno. Montare la crema di latte con lo zucchero a media consistenza e dividerla in due parti uguali. Una metà va raffreddata in frigo. All’altra metà aggiungere le castagne, l’essenza, le meringhe frantumate, le noci frantumate e la ricotta. Infine, comporre la torta alternando pan di spagna e ripieno. Il cocco serve come decorazione cospargendolo sull’intera superficie.


Il dulce de leche, quell’errore che cambiò per sempre il palato degli argentini. La ricetta