Un altro ‘sigillo’ per il vino argentino a livello internazionale: due etichette sono entrate in una top 10 elaborata dalla rivista Decanter, occupando il quarto e decimo posto facendosi largo tra produzioni di Italia, Francia, Stati Uniti e Sudafrica. La particolarità sta nel fatto che stavolta non si tratta del ‘solito’ Malbec, punta di diamante della produzione argentina ma del Cabernet franc.

Quest’ultima varietà anche in Argentina continua a crescere in termini di qualità soprattutto nella provincia di Mendoza, anche se più propria del nord del paese. Se a livello mondiale la patria del Cabernet franc è la Valle della Loira, come sottolineato dagli analisti di Decanter, si è ben adattata in altri luoghi del globo caratterizzati da climma fresco, con produzioni di qualità, come Mendoza (Argentina), California e Virginia (Stati Uniti) e Stellenbosch (Sudafrica).

vino argentino cabernet franc classifica decanter

Il primo, al quarto posto, è il Single Vineyard de Bodega Rutini, vendemmia 2016, prodotto a Gualtallary, nella Valle de Uco. Viene descritto come “seduttore e sofisticato e elegentemente profumato con note di mora, grani di caffè, cioccolato e spezie dolci”. È un Cabernet franc 100 per cento che riposa dodici mesi in botti di quercia francese. (Le strade del vino argentino: alla scoperta della Valle de Uco).


L’altro vino argentino nella top 10 dei Cabernet franc di Decanter è il Doña Paula 1350, blend di alta gamma firmato da Bodega Doña Paula. È Cabernet franc al 50 per cento, con 45 di Malbec e 5 di Casavecchia. Ciononostante entra in classifica perché quella varietà è dominante rispetto alle altre. La descrizione evidenzia un “carattere fresco con molto impulso e complessità”. Al palato si avvertono “note speziate tra i sapori di frutta scura e matura, freschezza di spezie convincente e un tocco di menta”.

vino argentino cabernet franc classifica decanter

La top 10 mondiale dei Cabernet franc elaborata da Decanter

  • Materocchio 2015, Tenuta Guado al Tasso (Toscana, Italia)
  • Le Macchiole 2016, Paleo, Bolgheri Superiore (Toscana, Italia)
  • Ramiiisol Cabernet Franc Riserva 2014 (Monticello, Virginia, Usa)
  • Rutini Cabernet Franc Single Vineyard Gualtallary 2016 (Mendoza, Argentina)
  • Raats 2017 MR de Conpostella, (Stellenbosch, Sudafrica)
  • Favia 2015 (Napa Valley, California, Usa)
  • Smith Madrone Cook’s Flat Reserve 2013 (Napa Valley, California, Usa)
  • Couly-Dutheil, Clos de L’Echo Chinon 2016 (Loira, Francia)
  • Domaine De la Butte Bourgueil 2017 (Loira, Francia)
  • Doña Paula 1350 2017 (Gualtallary, Valle de Uco, Mendoza)

The world’s most admired wine brands 2020: è argentina la marca di vino più apprezzata al mondo

Calice xeneize. Dal Boca Juniors il primo vino di alta gamma del calcio mondiale

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE