Mentre l’Argentina cerca soluzioni per il presente e per il futuro, ricorda il suo passato più glorioso. Il 17 agosto ricorre l’anniversario della morte di José Francisco de San Martín y Matorras, in questa occasione il 170esimo. San Martín, il generale José de San Martín, nato a Yapeyú, nella attuale provincia settentrionale di Corrientes, il 25 febbraio 1778, è morto in Francia, a Boulogne-sur-Mer.

argentina josé de san martín 170 anniversario morte

José San Martín è tra i padri della patria argentina, considerato figura storica fondamentale nella costruzione dei valori del paese e dell’identità nazionale. Forse non c’è una località in Argentina che non abbia a lui dedicato una strada o piazza. E anche il nome di battestimo Martín è tra i più diffusi nel paese. La località di Remedios de Escalada, in provincia di Buenos Aires, prende il nome dalla moglie di San Martín, María de los Remedios de Escalada y La Quintana.


argentina josé de san martín 170 anniversario morte

Ma le sue gesta hanno oltrepassato i confini dell’attuale Argentina. Insieme a Simón Bolívar, José de San Martín è tra le figure chiave della fine della colonizzazione spagnola in America Latina. Le sue campagne, difatti, furono decisive per l’indipendenza di Argentina, Cile e Perù. Se l’Argentina lo onora come eroe e padre della patria, il Perù gli riconosce il titolo di liberatore del paese nonché di “Fondatore della libertà del Perù”, “Fondatore della Repubblica” e “Generalissimo”. Così come l’esercito del Cile gli riconosce il grado di capitano generale.


argentina josé de san martín 170 anniversario morte
Buenos Aires, monumento a San Martín

San Martín è stato impegnato militarmente, a sostegno delle idee di libertà, in più continenti. Dopo gli studi militari e l’ingresso nell’esercito della Spagna, combatté in Nordafrica contro Napoleone, prendendo poi parte alla guerra d’indipendenza spagnola nelle battaglie di Bailén e dell’Albuera. Nella sua terra natale, con il grado di tenente colonnello a un reggimento di Buenos Aires, concepì il piano di emancipazione delle colonie sudamericane dalla corona spagnola.

argentina josé de san martín 170 anniversario morte
Sergio Mattarella durante la cerimonia di deposizione di una corona al monumento a José de San Martin, Buenos Aires 8 maggio 2017. (Foto Paolo Giandotti – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Ciononostante, come spesso capita a figure ‘ingombranti’, San Martín lasciò l’Argentina. Rivalità politiche, accuse e diffidenza reciproca con altri esponenti dell’allora guida politica argentina, lo portarono alla decisione di trasferirsi in Europa. Dal marzo 1848 ha vissuto a Boulogne-sur-Mer, dove morì il 17 agosto del 1850. Undici anni dopo, i suoi resti furono traslati nella cappella della famiglia González Balcarce, nel cimitero di Brunoy, in Francia. Solo il 28 maggio 1880 furono riportati in Argentina e da allora si traovano nella cattedrale di Buenos Aires.

Argentina, perché si chiama così. Origine del nome e della bandiera

“9 de Julio”, perché in Argentina il giorno dell’indipendenza si celebra il 9 luglio

Día del inmigrante italiano, perché in Argentina si celebra il 3 giugno

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE