spagnolo argentina uso del vos

“Sos vos?”. El ‘voseo’: perché in Argentina si usa il ‘vos’


Uso del vos in Argentina – “Che, sos vos?”. È una delle particolarità che per prime vengono notate da chi si approccia al modo di parlare argentino: l’uso del vos. Non il tú del castigliano d’Accademia. L’uso del pronome personale vos è comunemente relazionato a argentini e uruguaiani, ma in realtà si estende al di là dell’area rioplatense giacché, secondo le stime dei linguisti, il voseo è proprio di circa due terzi degli hispanohablantes del contienente americano. L’uso del vos viene da lontano.

spagnolo argentina uso del vos


Con l’arrivo dei conquistadores, arrivarono anche lingua e abitudini. In quei tempi si usavano tú, vuestra merced e vos. I primi due erano utilizzati in situazioni di maggiore confidenza e vicinanza (col tempo vuestra merced si convertì nell’attuale usted (tuttora usato in diversi Paesi al posto del tú). Il vos, invece, presupponeva maggiore autorità dell’interlocutore, un rapporto più formale.

spagnolo argentina uso del vos

Come sottolinea la linguista Virginia Bertolotti nel suo libro “A mí de vos no me trata ni usted ni nadie. Sistemas e historia de las formas de tratamiento en la lengua española en América”, nei tempi a seguire l’arrivo degli spagnoli nel continente le situazioni che richiedevano l’uso del tú e vuestra merced erano rare. Di lì, il diffondersi quasi totalizzante del vos. Ma che origini ha nella lingua castigliana?

Il voseo cominciò a diffondersi già nel IV secolo per rivolgersi all’imperatore col pronome plurale e non singolare. Le ipotesi sulla sua origine sono due. La presenza di due imperatori a seguito della riforma di Diocleziano può aver introdotto l’abitudine di riferirsi a essi al plurale, testimoniando la propria obbedienza a entrambi.

Oppure, seconda ipotesi, l’uso del plurale nos da parte dell’imperatore per sottolineare negli atti pubblici il fatto che nella sua figura si condensava la pluralità degli individui dell’Impero romano può aver condotto all’uso reciproco del plurale vos nei suoi confronti. Di lì il pronome plurale fu esteso anche ad altre figure del potere pubblico diverse dall’imperatore e, in epoche successive, divenne di largo uso.

spagnolo argentina uso del vos

Secoli più avanti, nel XVI, il voseo cessò di essere utilizzato anche perché si era generata una confusione all’apparire dell’usted nella lingua. Nel Latinoamerica, invece, continuò a ‘circolare’ anche perché – come segnala Lizandro Angulo Rincón, esperto colombiano in Comunicazione – gli spagnoli lì residenti voseando tra di loro davano così modo di credere ai criollos di essere di nobile estrazione.

Meno convinti i puristi spagnoli della lingua, che arrivarono a considerarlo non corretto, finanche volgare e indegno. Ma non dall’altra parte dell’Oceano, dove diverse Accademie nazionali elevarono il voseo a formula ‘degna’ e corretta sulla base del principio che “non esiste un solo castigliano”.

Attualmente il vos si usa, non proprio nelle stesse forme, in Argentina, Uruguay, Paraguay, Costa Rica, alcune regioni della Bolivia, Cile, Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Panama, Nicaragua, Honduras, El Salvador, Guatemala, Messico e Cuba.

Lessico argentino: 10 parole (fondamentali) da imparare