I cortometraggi argentini ‘Monstruo Dios’ della 27enne Agustina San Martín e ‘La siesta’ di Federico Luis Tachella (29 anni) sono stati selezionati per partecipare al Festival di Cannes 2019, dal 14 al 25 maggio. I lavori made in Argentina – quello di San Martín della durata di dieci minuti e quattordici per il video di Tachella – hanno superato la fase di selezione ‘popolata’ da 4.240 cortometraggi. Toccherà alla giuria presieduta da Claire Denis assegnare la Palma d’oro al miglior cortometraggio.

festival di cannes 2019 san martin tachella
Agustina San Martín


Sarà una competizione tra undici corti: oltre ai due argentini saranno valutati lavori realizzati da mani di Israele, Ucraina, Svezia, Stati Uniti, Albania, Francia e Finlandia.

San Martín e Tachella saranno gli unici rappresentanti dell’Argentina alla 72esima edizione del Festival di Cannes, dove nessun lavoro proveniente dal paese sudamericano sarà presentato nella sezione ufficiale né nella sezione Un certain regard. Un fatto inedito, secondo gli addetti ai lavori, considerando l’alto livello della cinematografia argentina, per questo sempre presente alla kermesse francese.


festival di cannes 2019 san martin tachella
Juan Solanas


Nella sezione ufficiale, ma fuori concorso, sarà tuttavia presentato ‘Que sea ley’, lavoro del 2019 di Juan Solanas, argentino di nascita ma radicato in Francia dall’infanzia. Ma ci sarà Argentina anche tra i giurati: il regista Lisandro Alonso è tra i ‘decisori’ della sezione Un certain regard.

Un segreto di famiglia (La quietud): cinema argentino, nelle sale italiane il film di Pablo Trapero

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE