Il Malba Buenos Aires tra i 5 musei più emblematici dell’America Latina


Secondo una classifica redatta da Bbc World, il Museo de Arte Latinoamericano de Buenos Aires (Malba) è tra le “più emblematiche” mete culturali del Sudamerica. Con la sua ricca collezione permanente e il flusso continuo di mostre innovative è sicuramente uno dei luoghi che ogni appassionato d’arte dovrebbe visitare nella capitale argentina.


Da quando è stato fondato, nel 2001, il Malba si è dedicato alla salvaguardia, alla diffusione e all’integrazione dell’arte latinoamericana nel mondo. L’edificio che ospita il museo è stato progettato per stimolare una connessione tra i visitatori e l’arte che costudisce e affinché si integri perfettamente nel panorama della storica Avenida Figueroa nel quartiere di Palermo.


Al suo interno lo spazio è rigorosamente diviso in settori, tuttavia la disposizione delle oltre 200 opere che costituiscono la mostra permanente, quasi tutte provenienti dalla collezione privata del fondatore Eduardo Costantini, resta fluida e i visitatori hanno la sensazione di transitare da un periodo all’altro senza interruzioni.


Il range temporale spazia dall’arte politico-sociale degli anni Trenta, al surrealismo degli anni Quaranta e Cinquanta, alle opere concettuali, minimaliste e pop-art degli anni Sessanta e Settanta e culmina nella collezione di arte contemporanea.

Nel loro viaggio all’interno del Malba i visitatori sono immersi in dipinti, stampe, sculture, disegni e installazioni che trovano il loro posto tra i più prominenti lavori di artisti come Xu Solar, Diego Rivera, Antonio Berni, Frida Kahlo e Jorge de la Vega. Inoltre, ospita anche lavori di maestri provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, Messico, Uruguay, e Venezuela.


Sebbene valga sicuramente una visita, la collezione permanente del Malba è relativamente contenuta: occupa solo parte del secondo piano dell’edificio. La sua ridotta dimensione permette al museo non solo di ospitare numerose e sempre nuove mostre temporanee, ma anche di condurre una intensa attività di acquisto di nuove opere.

Gli sforzi del Malba in questa direzione sono diretti all’acquisto di opere di artisti argentini contemporanei (sono state acquisite più di 300 opere dall’apertura del programma nel 2004). Al momento gli ultimi due piani del museo sono occupati da una mostra retrospettiva sul lavoro del grande artista concettuale Martín Minujín.

Gli altri musei citati nella classifica firmata BBC sono il Museo di Antropologia di Città del Messico, il Museo Larco di Lima, il Museo dell’Oro di Bogotà e il Museo Imperiale di Petrópolis, in Brasile.