È il primo dato reale sugli effetti delle misure antipandemiche sull’economia argentina: nel mese di aprile 2020 l’attività economica nel paese ha subito un calo del 26,4 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I dati diffusi dall’Indec, il locale istituto nazionale di statistica, parlano chiaro: il prodotto interno lordo argentino è calato anche rispetto al mese di marzo, del 17,5 per cento. Sommando i quattro mesi dell’anno in corso, invece, la diminuzione è dell’11 per cento.

Si tratta, per quanto riguarda aprile 2020, di un crollo determinato dal blocco del paese per la pandemia: il lockdown, seppure con diverse fasi e differenze tra aree a seconda dell’indice di contagio, in Argentina vige dal 20 marzo. Per la capitale Buenos Aires e la sua area metropolitana, il governo ha deciso un ritorno alla fase uno, con misure strettissime (Coronavirus Argentina, Buenos Aires e hinterland di nuovo ‘chiuse’ fino al 17 luglio).


argentina coronavirus crisi economia pil aprile 2020

Lo stop delle attività, salvo quelle dichiarate essenziali, è stato il colpo di grazia a un’economia in recessione da 29 mesi. Secondo gli analisti della Fiel (Fundación de Investigaciones Económicas Latinoamericanas) per trovare numeri così profondamente negativi occorre tornare all’inizio del secolo scorso. Tenendo presente il Pil pro capite, nel 1900 il calo fu del 14,3 per cento e del 13,8 nel 1914. Quella attuale è addirittura superiore alla perdita connessa al crack del 2002 (11,8 per cento).


argentina coronavirus crisi economia pil aprile 2020

Nel mese di aprile 2020, i settori che hanno registrato le maggiori flessioni sono quello della costruzione (-86,4 per cento), turismo e ristorazione (-85,6), industria (-34,4), commercio (-27). Tutti i principali analisti ed osservatori economici mondiali ‘condannano’ l’Argentina a un calo del Pil per il 2020 che, a seconda dei punti di vista, va dal 7,3 al 10 per cento rispetto alla performance del 2019. Di certo finora c’è il dato del primo trimestre dell’anno, durante il quale il paese sudamericano ha lasciato sul terreno il 5,4 per cento sullo stesso periodo del 2019 e il 4,8 dai tre mesi precedenti.

Il Covid spegne l’economia argentina, Fmi: “Pil 2020 -9,9 per cento”

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE