Dopo il crollo del prodotto interno lordo stimato al 12,1 per cento causa recessione, pandemia e misure restrittive, l’Argentina azzarda previsioni economiche per il 2021. Anno che, stando anche alle analisi delle principali organizzazioni multilaterali economiche, vedrà un rimbalzo dell’attività economica. Le previsioni del governo di Buenos Aires sono contenute nella legge di bilancio per il 2021 che sta per essere presentata in parlamento.

argentina economia previsioni 2021 crescita inflazione export cambio

L’esecutivo prevede per l’Argentina, nel 2021, una crescita economica del 5,5 per cento per poi registrare un calo al 4,5 nel 2022 e al 3,5 nel 2023, con una forbice dello 0,5 per cento tra il 2021 e il 2023.


A dicembre del prossimo anno, il governo stima il tasso di inflazione al 28 per cento, quindi più basso del 32 per cento su base interannuale che vedrà chiudere il 2020. Nel 2022, aggiunge il documento di bilancio redatto dall’esecutivo, l’aumento del livello dei prezzi sarebbe del 24 per cento rispetto all’anno precedente e del 20 per cento nel 2023 sul 2022. Anche in questo caso i funzionari del ministero dell’Economia indicano una forbice di prudenza di tre punti percentuali tra il 2021 e il 2023.


Il recupero dell’economia darà una mano a tutte le voci della domanda aggregata. Il consumo privato, per esempio, nel salirebbe del 5,5 per cento rispetto all’anno in corso, con un aumento deli livelli di spesa del settore pubblico pari al 2 per cento. Su anche gli investimenti, voce seriamente danneggiata dalla crisi degli ultimi diciotto mesi, con un confortante +18,1 per cento. Fondamentale, l’aumento degli investimenti, per la riattivazione dell’economia nazionale.

argentina economia previsioni 2021 crescita inflazione export cambio

Sempre nel 2021 la stime relativa al commercio estero parla di un aumento interannuale dell’export del 9,5 per cento, combinandosi con una ripresa dell’import, stimolata dal recupero economico, pari al 16,3 per cento. La bilancia commerciale, con oltre 74,5 miliardi di dollari di esportazioni e oltre 59 miliardi di importazioni, andrebbe verso un saldo poitivo per oltre 15 miliardi di dollari.

L’export dell’Argentina continuerebbe a camminare su un sentiero espansivo anche nel 2022 con un ulteriore 8,5 per cento, con un saldo di bilancia commerciale più o meno identico alle previsioni del 2021.

Sul fronte dei cambi, la legge di bilancio per il 2021 prevede un cambio nominale sul dolalro di 101,60 pesos per ogni bigletto verde, determinando un aumento del 24,7 per cento rispetto agli 81,4 pesos con cui dovrebbe chiudersi il 2020.

Energia: Ypf e Vaca muerta, l’Argentina punta sull’export di petrolio e gas

I più ricchi d’Argentina: ancora Bulgheroni, perdono i Rocca. Macri 20esimo

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE