L’Argentina ha adottato una imposta patrimoniale sui grandi patrimoni al fine di correggere gli squilibri economici e sociali determinati dalla pandemia di coronavirus. Dopo l’approvazione da parte della camera dei deputati è arrivato il sì, scontato, del senato federale. In entrambi i rami del parlamento la legge è passata con i soli voti della maggioranza, mentre secondo l’opposizione macrista è una norma che frustra gli investimenti nel paese.

argentina imposta patrimoniale ricchezza covid
Senato argentino, sessione a distanza

Si tratta, secondo i promotori della maggioranza peronista (primo firmatario è il deputato Máximo Kirchner, figlio dei due ex presidenti), di un contributo solidale e straordinario per aiutare a moderare gli effetti della pandemia e non “un atto contro i più abbienti”.


Stando alle stime del ministero dell’Economia, l’imposta andrà colpire tra i 12 e i 15mila contribuenti in tutto il paese e porterebbe nelle casse del fisco poco più di 300 miliardi di pesos, l’equivalente di tre miliardi di euro.


La nuova imposta patrimoniale argentina istituisce un prelievo minimo del 2 per cento sui patrimoni tra i 200 e i 300 milioni di pesos, tra i due e i tre milioni di euro. È prevista una progressione della patrimoniale fino al 3,5 per cento per patrimoni dichiarati tra 1,5 e 3 miliardi di pesos, cioè tra i quindici e i trenta milioni di euro. Chi dichiara beni all’estero vedrà applicarsi un ricarico dell’aliquota del 50 per cento, salvo il caso in cui decidano di rimpatriare almeno il 30 per cento di quei beni.

argentina imposta patrimoniale ricchezza covid
Il ministro dell’Economia, Martín Guzmán

La legge stabilisce anche la destinazione degli introti derivanti dalla patrimoniale: il 20 per cento all’acquisto di attrezzature mediche e ospedaliere, il 20 per cento al finanziamento delle Pmi. Un altro 20 per cento andrebbe a borse di studio, il 15 per cento allo sviluppo di edilizia popolare e il restante 25 per cento al finanziamento di progetti di esplorazione e sviluppo del gas.

Meno asado in Argentina: su i prezzi di carne bovina, consumo ai minimi nel decennio. Export da record

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE