La crisi in Argentina investe il mattone e mette in stand by il sogno di una abitazione di proprietà, oltre a mettere in difficoltà anche chi ricorre all’affitto. Uno studio condotto da varie università latinoamericane, in collaborazione con Navent, individua Buenos Aires come la città del continente più cara per l’acquisto di casa. Il rilevamento è effettuato tenendo in considerazione le transazioni in dollari (e la perdita di valore della moneta locale rispetto al biglietto verde).

buenos aires prezzo appartamenti

Secondo il report elaborato dalla Università ‘Torcuato Di Tella’, il valore medio per metro quadro a Buenos Aires è di 3.125 dollari (2.800 euro). A completare il ‘podio’, ci sono Santiago del Cile con 3.111 dollari/mq e Montevideo con 3.050 dollari. Che sia da attribuire alla tempesta economico-finanziaria è dimostrato dalla mobilità della capitale argentina verso l’alto nella classifica continentale.

Due anni fa era, sul fronte immobiliare, la quarta città più cara in America Latina, mentre era terza lo scorso anno. È il potere d’acquisto dei porteños che cede con l’aumento dell’inflazione, senza un corrispondente adeguamento di salari e stipendi.


buenos aires prezzo appartamenti


L’analisi ha preso in considerazione gli annunci immobiliari nelle città di Buenos Aires, Santiago, Montevideo, Rio de Janeiro, Città del Messico, San Paolo, Lima, Panama City, Rosario, Córdoba, Monterrey, Guadalajara, Bogotà e Quito. Già dal 2018 è stata esclusa Caracas, ormai fuori range di comparazione con le altre località. Quito, Bogotà e Guadalajara sono risultate le meno care.

La caduta della compravendita di immobili è confermata dal collegio dei notai della città di Buenos Aires: se a febbraio del 2018 gli atti stipulati sono stati 4.484, nello stesso mese dell’anno in corso si è scesi a 2027, con un calo del 54,8 per cento.

Buenos Aires, quali sono i quartieri con gli affitti più alti e più economici. I costi medi

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE