Buenos Aires, regina del turismo mondiale: boom di arrivi per l’estate


A Buenos Aires turismo vuol dire grande risorsa. Argentina sempre più aperta al turismo mondiale e a fare man bassa di turisti è la capitale Buenos Aires. Anche il secondo semestre 2018 e il primo semestre del 2019 mostrano numeri più che positivi, almeno stando ai primi dati relativi alle prenotazioni aeree.

Secondo l’agenzia del turismo della città di Buenos Aires, sulle principali piattaforme di viaggio online, le prenotazioni di voli per raggiungere la capitale argentina tra luglio 2018 e giugno 2019, sono cresciute del 30 per cento. Di qui la stima del governo cittadino, secondo il quale il 2018 si chiuderà con un 20 per cento in più di visitatori.

buenos aires turismo


A Buenos Aires, il turismo ha chiuso con segno positivo il primo semestre grazie all’arrivo di quasi un milione di visitatori internazionali in aereo, il 3 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Nel rapporto presentato dall’ente turistico della città si parla di un aumento dell’1 per cento dei ricavi generati dal settore, a quota 842 milioni di dollari Usa. Il turismo è uno dei settori sui quali il governo nazionale e i governi delle province puntano per attenuare il peso della nuova crisi economica.


Buenos Aires da un drone

Quanto ai principali paesi di provenienza dei turisti, nel primo semestre ci sono stati 227mila brasiliani (+ 2 per cento), 206mila europei (+ 2,1), 127mila americani e canadesi (+ 6,3), 82mila cileni (-5,3), 16.mila uruguaiani (-11), 188mila provenienti dal resto delle Americhe (+2) e 86mila dal resto del mondo (+ 19,1%). A rendere possibile questa performance positiva ed economicamente fondamentale è la nuova connettività aerea.

Gli scali di Buenos Aires contano su 66 nuove frequenze internazionali alla settimana, il che significa circa seimila posti a settimana. I nuovi voli diretti arrivano da Londra (Norwegian), Addis Abeba (Ethiopian Airlines), Salvador de Bahia (Latam), Porto Alegre (Aerolíneas Argentinas), Toronto (Air Canada) e Madrid (Aerolíneas Argentinas), nonché da Auckland, Amsterdam, Barcellona e New York.

san telmo buenos aires


Ultimamente il settore ha cominciato a trarre nuova linfa dalla liberalizzazione dei voli, che ha portato diverse compagnie low cost nei cieli dell’Argentina, costringendo alla concorrenza sulle tariffe anche la statale Aerolíneas Argentinas.

GUIDA: Portale turistico del governo della Città autonoma di Buenos Aires