carne argentina export prezzi giappone

La carne argentina sbarca in Giappone. 100 dollari al chilo “ma è economica”


Il 25 giugno è stato il giorno del debutto ufficiale della carne argentina in Giappone: con tanto di marchio albiceleste è partita la proposta nei supermerati Ito-Yokado di Osaka. Anche l’occasione è particolare, coincidendo con l’inizio dei lavori del G20 nella città nipponica. Vertice al quale, come noto, partecipa anche l’Argentina.

carne argentina export prezzi giappone


Per gli addetti ai lavori, la carne bovina argentina ha un prezzo competitivo nel mercato giapponese, essendo più economica di quella locale (non necessariamente il celeberrimo Kobe ‘da gioielleria’) e di quella importata dagli Stati Uniti. Per i giapponesi, ma anche per i produttori argentini, può essere, dunque, una buona occasione, nonostante il consumo pro capite in Giappone sia di sei volte inferiore ai 58 chili circa dell’Argentina.

carne argentina export prezzi giappone


“L’Argentina ha cominciato a vendere carne bovina a prezzi competitivi. Il supermercato Ito-Yokado realizzerà un evento di prodotti argentini nell’ambito del G20”, ha annunciato addirittura l’ambasciatore giapponese a Buenos Aires, Noriteru Fukushima, all’arrivo dei primi pezzi in terra nipponica.


Lo stesso diplomatico ha aggiunto che si vende a cento dollari al chilo, è molto più economica della carne giapponese, a seconda dei tagli dal 20 al 60 per cento, e di un 20 per cento rispetto a quella proveniente dagli States.

Insieme alla carne, dal 25 al 30 giugno, nella stessa catena di supermercati altri prodotti argentini vengono presentati al mercato giapponese: tra gli altri, vino, dulce de leche, merluzzi e gamberoni dei mari patagonici e il miele, recentemente penetrato nel mercato cinese.

Perché il Giappone è uno dei paesi che (da decenni) ama di più il tango