Nuovo storico record segnato dalla carne argentina: nel solo messe di ottobre 2019, la quantità esportata è stata pari a 96mila tonnellate, secondo i dati diffusi dagli enti di categoria. A confermare l’importanza del mercato cinese è l’80 per cento dell’export assorbito dalla Repubblica popolare, il massimo livello raggiunto dall’inizio della febbre porcina, che ha implicato sostanziali cambi di approvvigionamento.

carne argentina export record 2019 cina


Con questi numeri, e considerando i volumi altrettanto record dei mesi precedenti, la stima del settore è quella di un superamento delle 800mila tonnellate di carne bovina esportata nell’intero 2019.

Per la carne argentina non va ugualmente bene proprio nel mercato interno, dove i consumi sono in diminuzione per effetto dell’inflazione e di un quadro macroeconomico complessivo ancora di estrema difficoltà.

Nello stesso mese di ottobre, sui dodici mesi, il consumo interno è sceso del 10 per cento, a 51,7 chili, cioè 5,8 in meno rispetto all’anno precedente. E sono gli stessi produttori a prevedere ulteriori aumenti nel corso del 2020, fino a raggiungere, in alcuni casi, il 40 per cento.

La parrilla (argentina) tra i 100 piatti top del mondo