Nuova stima sulle conseguenze del coronavirus – e delle relative misure di contenimento – sull’economia argentina. Secondo la Banca mondiale, il prodotto interno lordo di Buenos Aires, nel 2020, potrebbe subire un calo del 7,3 per cento su anno. È quanto scrive l’organismo nel rapporto di giugno sulle prospettive economiche globali. È uno scenario più pesante, rispetto alla precedente stima della World bank, che parlava di un calo del Pil del 5,2 per cento.

Il documento tiene conto anche del calo della domanda delle esportazioni e dell’incertezza generata dall’esito dei negoziati in corso sulla ristrutturazione del debito estero. L’economia argentina dovrebbe tornare a ‘sorridere’ nel 2021, segnando un +2,1 per cento, spinto dalla ripresa dei consumi e degli investimenti.

coronavirus argentina perdita economia pil 2020 banca mondiale

La stima sull’Argentina, comunque, riflette l’andamento dell’intera regione latinomaericana che, stando ai calcoli della Banca mondiale, nell’anno in corso è costretta a cedere il 7,2 per cento del suo Pil, con particolare caduta nel secondo quadrimestre dell’anno.


Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE