L’Argentina torna alla crescita economica nel 2021: è la previsione dei principali analisti, comprese le organizzazioni internazionali a ‘taglio economico’. L’ultima stima in questa direzione arriva dalla Banca mondiale, con la nuova edizione del Global Economic Prospects, il documento periodico sulle prospettive dell’economia globale. Nell’anno appena cominciato, l’Argentina dovrebbe registrare una crescita del prodotto interno lordo del 4,9 per cento.

economia argentina stima crescita pil 2021 banca mondiale

Alla base dell’atteso rilancio dell’economia, dopo quasi tre anni di recessione aggravata dalla pandemia, secondo gli analisti della World bank sono due i particoalri fattori. Innanzitutto la raggiunta flessibilizzazione delle misure di prevenzione contro la Covid-19, poi la diminuzione delle incertezze legate alla ristrutturazione del debito estero. Come noto, nei mesi scorsi l’Argentina ha raggiunto un importante accordo con i debitori privati in possesso del debito estero con adesione quasi unanime.


Si tratta di condizioni che, secondo la Banca mondiale, saranno in grado di favorire la ripresa del consumo e degli investimenti privati. L’ottimismo è legittimo ma occorre ricordare il punto di partenza. Nel 2020 l’Argentina è il secondo paese col calo del Pil più forte nella regione latinoamericana, superando il 10 per cento dopo i due anni precedenti in negativo.


Ciò che vale per il resto del continente, vale per l’Argentina, spiega la Banca mondiale. Se America Latina e Caraibi, secondo la stima, chiuderanno il 2021 con un +3,7 per cento dipenderà anche da fattori che suonano come incognite. Cioè che i vari governi dell’area siano concreti ed efficaci nella flessibilizzazzione delle misure contro la pandemia, nella distribuzione dei vaccini, nella stabilizzazione dei prezzi dei prodotti di largo consumo.

Patrimoniale, come funziona e quanto raccoglie l’imposta sulla ricchezza approvata in Argentina

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE