Recessione e pandemia non fermano il mercato del lusso, a tutto vantaggio del migliore made in Italy. La Ferrari, così, torna ‘fisicamente’ in Argentina con un nuovo concessionario a Buenos Aires. Dal novembre del 2019 il Cavallino rampante ha un nuovo rappresentante per il paese sudamericano, il Centro Milano, che è anche concessionario ufficiale dell’Alfa Romeo. Ed è Carolina Belcastro, al vertice di Centro Milano, a confermare l’atteso ‘ritorno rosso’ nella capitale argentina.

“Cercheremo di arrivare al lancio ufficiale entro fine anno, prima apriremo il servizio di postvendita. Quando la città lo consentirà saranno ultimati i lavori”, ha dichiarato Belcastro alla testata specializzata argentina Autoblog facendo riferimento alla dilatazione dei tempi conseguenza delle misure antipandemiche. La sede del concessionario è nel barrio di Núñez, di fronte al celebre stadio del Rivere Plate: avenida Figueroa Alcorta 7660, sede centrale del Centro Milano dal 2013.


ferrari argentina nuovo concessionario buenos aires
Carolina Belcastro

L’ultimo rappresentante della Ferrari in Argentina è stato il Gruppo Modena fino al dicembre del 2014 quando chiuse il Módena Design nel quartiere della Recoleta di Buenos Aires. Da allora le auto nuove del marchio modenese sono entrate in Argentina attraverso Modena Auto di Malek Fara, rappresentante ufficiale della Maserati nel paese che, però, vendono anche Ferrari e Lamborghini come immportatori indipendenti. Negli ultimi cinque anni, secondo Autoblog, in Argentina sono state immatricolate venti auto dello storico marchio fondato da Enzo Ferrari.


ferrari argentina nuovo concessionario buenos aires

Tutte le informazioni su modelli, caratteristiche e prezzi delle Ferrari commercializzate dal Centro Milano di Buenos Aires saranno rilasciate nel momento dell’apertura del nuovo punto vendita.

Metti 25 Ferrari in giro per la Patagonia: le immagini uniche del Rally Passione Unica Ferrari (Video)

I 100 anni della Fiat in Argentina. “Un vincolo speciale tra argentini e italiani”

Juan Manuel Fangio, l’argentino volante: vita, carriera, titoli, museo

Formula 1, il ritorno del Gp in Argentina. Se ne riparla, e qualcuno si sbilancia sulla data

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE