Conferme sul trend dell’inflazione in Argentina. Il dato ufficiale dell’Indec, il locale istituto nazionale di statistica, relativo al mese di aprile 2021, è in linea con le aspettative degli addetti ai lavori. L’aumento del livello generale dei prezzi nell’ultimo mese rilevato è stato del 4,1 per cento. Si registra, così, una flessione rispetto al 4,8 per cento di marzo, ma il nuovo dato non migliora le proiezioni rispetto all’interno 2021.

inflazione argentina aprile 2021 previsione anno indec

Anche con l’ultimo rilevamento uffciale, l’Argentina consolida un primato negativo: è il secondo paese per inflazione nell’intera America Latina. Prima c’è solo il Venezuela con l’ultimo dato mensile del 16,1 per cento e una condizione da iperinflazione che, secondo il Fondo monetario internazionale, porterà ad un accumulo del 5.500 per cento. Il quadro regionale vede addirittura l’Argentina sommare l’inflazione dei principali paesi dell’area.

Dal primo gennaio l’incremento dei prezzi in Argentina ha raggiunto un +17,6 per cento, mentre negli ultimi 12 mesi il totale accumulato è pari al +46,3 per cento. Con questa tendenza, si va verso una chiusura di 2021 con un livello di inflazione tra il 45 e il 50 per cento. È ciò che gli analisti e i principali organismi economici prevedono da mesi, sovvertendo le aspettative del governo di Buenos Aires che, nell’ultima legge di bilancio approvata, ha indicato l’obiettivo del 29 per cento. Ormai evidentemente irraggiungibile.


Stando ai dati dell’Indec, a incidere maggiormente sul dato mensile dei prezzi è il settore dell’abbigliamento, che segna un +6 per cento, seguito dai trasporti, con un +5,7 per cento, e quello alimentare, con un +4,3 per cento.

Si spegne la luminosa Puerto Madero. Chiudono locali celebri della movida di Buenos Aires

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE