Con il 53,8 per cento di inflazione accumulata nel corso del 2019, l’Argentina si ritrova al quarto posto nel non invidiabile ranking mondiale del tasso più alto. Il dato ufficiale dell’inflazione in Argentina è stata comunicato dall’Indec, l’istituto nazionale di statistica del paese sudamericano, che ha anche ‘chiuso’ l’aumento dell’indice dei prezzi di dicembre 2019 con un +3,7 per cento.

inflazione argentina 2019 tra più alte del mondo


Raggiunto un tale livello, il più alto dal 1991 (allora fu dell’84 per cento), l’inflazione in Argentina è più bassa solo di quella di Venezuela, Zimbabwe e Sudan. Il paese governato da Nicolás Maduro sarebbe ‘fuori concorso’ trattandosi di un caso di iperinflazione, col 7.374,4 per cento. I due paesi africani, invece, registrano rispettivamente il 183 e il 57 per cento. Dati, tutti, illustrati dal Fondo monetario internazionale.


Dei 189 paesi monitorati dall’organismo di Washington, solo il 17 per cento presenta un tasso di inflazione annuale a due cifre, pari o superiore al 10 per cento.


inflazione argentina 2019 tra più alte del mondo


L’ultima spirale di aumento dei prezzi è tra le più imponenti della storia argentina. Fermandosi agli ultimi cinquant’anni, tuttavia, il quadro macroeconomico del paese non è esente da fenomeni di uguale tenore. Due episodi di iperinflazione, nel 1989 e 1990, quattordici anni di inflazione superiore al 100 per cento annuo, 38 anni a due cifre e solo dodici periodi in cui è stata inferiore al 10 per cento. In sintesi, solo uno ogni quattro anni l’Argentina ha potuto ‘sfoggiare’ un tasso di inflazione relativamente normale.

Per il breve termine, gli analisti prevedono un inizio di discesa con un 2020 ancora lontano da un target accettabile. La previsione di Ecolatina parla di un tasso del 3,4 per cento a gennaio con una stima annua del 20 per cento.

Le prospettive dell’economia argentina secondo la Banca mondiale: si cresce dal 2021

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE