Stabile l’inflazione in Argentina: anche i dati dell’Indec, il locale istituto di statistica, relativi al mese di gennaio 2021 segnano un aumento dell’indice dei prezzi pari al 4 per cento. Si tratta della stessa cifra dell’ultimo mese del 2020. Così, l’inflazione sugli ultimi dodici mesi è aggiornata al 38,5 per cento. E l’Argentina si conferma il paese con la più alta inflazione nella regione dopo il Venezuela.

inflazione in argentina gennaio 2021 anno

Tra i vari beni del paniere alimentare, il maggiore aumento dei prezzi è quello di alimenti e bevande analcoliche, con incrementi medi del 4,8 per cento. Come sottolinea l’Indec, è principalmente una conseguenza degli aumenti di carne e derivati, frutta e oli, grassi e burro.


Ma a trainare al rialzo i prezzi è il settore delle comunicazioni, con un 15,1 per cento che è dovuto all’adeguamento delle tariffe dei servizi telefonici e internet. su anche i prezzi dei servizi di trasporto, soprattutto come conseguenza dell’aumento dei prezzi dei carburanti.


Il ministro dell’Economia, Martín Guzmán, ribadisce che il governo argentino “cerca una riduzione graduale ma consistente” dell’inflazione. Secondo Guzmán, gli aumenti degli ultimi mesi hanno “dipendono da fattori stagionali e dall’aumento del prezzo delle materie prime, che ha avuto ripercussioni sul mercato interno”. L’ambizione dell’esecutivo è sintetizzata nella legge di Bilancio del 2021 che ha l’biettivo di portare il tasso di inflazione al 29 per cento entro la fine dell’anno.

Inflazione in Argentina, ancora seconda più alta nella regione. Il confronto con i principali paesi

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE