È il Consolato generale d’Italia a Buenos Aires a informare gli ‘aspiranti’ italiani residenti nella circoscrizione consolare di competenza sullo stato di lavorazione delle pratiche di cittadinanza. Gli uffici di Reconquista 572 rendono noto che sono state lavorate le pratiche di cittadinanza italiana presentate fino al mese di ottobre 2016.

Sono ecluse, però, le pratiche di naturalizzazione e di discendenti di cittadini originari dei territori appartenuti all’Impero Austroungarico (che si sono avvalsi della legge 379/2000). Queste ultime, come noto, seguono iter procedurali diversi. Le pratiche di cittadinanza presentate successivamente al mese di ottobre del 2016, aggiungono dal Consolato generale, sono in fase di controllo e lavorazione.


Nuovi italiani che si andranno ad aggiungere alla comunità di italiani residenti all’estero più grande del mondo. Come rilevato dall’ultimo Rapporto della Fondazione Migrantes, con i suoi 819.899 iscritti all’Aire, quella in Argentina è la comunità tricolore più numerosa oltre i nostri confini nazionali.


Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE