In vista del Congresso dei giovani italiani nel mondo, a Palermo dal 16 al 19 aprile 2019, i Comites (i comitati degli italiani all’estero, istituito presso ogni corcoscrizione consolare) si preparano all’evento coinvolgendo stimolando le nuove generazioni di italiani residenti all’estero. Lo scopo è quello della definizione dei temi, delle istanze da portare in Italia ma anche di individuare i rappresentanti delle varie entità italiane all’estero.

Saranno circa un centinaio i giovani che parteciperanno all’evento di Palermo, organizzato con  con l’obiettivo di dare vita a una rete di giovani italiani e italo-discendenti in tutto il mondo, per dare una spinta decisiva nel senso di una maggiore unità d’intenti. È deciso che ciascun Comites può selezionare un solo rappresentante.

Anche i giovani italo-argentini si preparano per il Congresso di Palermo. Negli ultimi giorni, difatti, come segnala l’Aise, in Argentina sono state due le iniziative che hanno visti coinvolti i Comites e i giovani. “Assicurando il presente dei giovani costruiamo il futuro!” è stato lo slogan del Congresso della Gioventù Italo-Argentina, organizzato dall’Intercomites d’Argentina e che ha avuto luogo il 15 dicembre presso la facoltà di Scienze sociali dell’Università di Buenos Aires.

A La Plata è stata invece la sede del Circolo Trentino a ospitare, il 14 dicembre, un incontro preparatorio organizzato dal Comites in vista del Congresso di Palermo. Oltre ad anticipare quelli che saranno i temi trattati nel corso dell’evento siciliano e a stabilire i punti necessari all’organizzazione della trasferta, alla discussione sono intervenuti i consiglieri del Cgie Maria Chiara Prodi e Marcelo Carrara.

“Disprezzata la comunità italiana in Argentina”. Si riapre il caso della statua di Colombo

Loading...