Abbandonata la vocazione esclusivamente nordista, anche la Lega guarda alle comunità italiane all’estero, fino a pochi anni fa ‘monopolio’ dei grandi partiti. Anche l’Argentina ha ora un referente del partito di Matteo Salvini. Si tratta di Marcelo Bomrad (nella foto seguente), nominato da Paolo Borchia, coordinatore federale di Lega nel mondo.

“Gli italiani costituiscono una comunità di assoluto rilievo in Argentina, paese dove sarebbe quindi naturale cercare di tutelare con convinzione gli interessi dei nostri connazionali”, ha dichiarato Bomrad a margine della sua nomina. “Il percorso è iniziato in Italia con Matteo Salvini e, d’ora in avanti, questo sarà il mio impegno, in linea con gli obiettivi espressi dalla Lega”.


Quella di Bomrad, ha spiegato Borchia, è “una nomina maturata dopo mesi di attenta analisi del contesto argentino e il profilo di Bomrad aderisce alla perfezione alle capacità politiche ed alle qualità morali che stavamo cercando. Con il suo lavoro – aggiunge il coordinatore della Lega per l’estero – sommato a quello di Luiz Osvaldo Pastore in Brasile e a quello di Giuseppe Di Cera in Venezuela, la presenza della Lega in Sud America inizierà a essere operativa in maniera ancora più concreta”. Marcelo Bomrad, nato a Buenos Aires con studi tra la capitale argentina e Harvard, è attualmente azionista di maggioranza di un laboratorio farmaceutico.

Una notizia che ha una certa rilevanza politica considerando che l’Argentina è il principale bacino elettorale del Maie di Ricardo Merlo, attualmente nella maggioranza che sostiene il governo di Giuseppe Conte a principale trazione leghista.

Farnesina, assegnate le deleghe: a occuparsi di Argentina il sottosegretario Picchi

Loading...