Papa Francesco costretto a saltare le celebrazioni del capodanno. La notizia è stata diffusa nella mattina del 31 dicembre dalla Sala stampa vaticana: “A causa di una dolorosa sciatalgia le celebrazioni di questa sera e di domani mattina presso l’Altare della Cattedra della Basilica vaticana non saranno presiedute dal Santo Padre Francesco”, ha informato il portavoce del Vaticano, Matteo Bruni.

papa francesco sciatalgia te deum messa capodanno

Di conseguenza, “i Primi Vespri e Te Deum di questa sera, 31 dicembre 2020, saranno presieduti dal cardinale Giovanni Battista Re, Decano del Collegio cardinalizio, mentre la messa sarà presieduta dal Card. Pietro Parolin, segretario di Stato. Domani, Papa Francesco guiderà comunque la recita dell’Angelus dalla biblioteca del Palazzo apostolico, come previsto”, ha aggiunto Bruni.


Come ricorda l’AdnKronos, Jorge Mario Bergoglio “soffre da tempo di sciatalgia e periodicamente, su indicazione del suo medico, si sottopone a massaggi e iniezioni per lenire il dolore alla gamba”.


Inoltre, nel 2007, quando era cardinale e arcivescovo di Buenos Aires si recò a Roma per partecipare a un sinodo dei vescovi e approfittò dell’occasione per sottoporsi a una visita di Valter Santilli, fisiatra dell’Università La Sapienza specializzato in riabilitazione.

Dopo 15 mesi, papa Francesco torna a viaggiare. In Iraq per il dialogo interreligioso

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE