Il Consiglio episcopale latinoamericano si fa ‘megafono’ di papa Francesco e lancia la campagna “Abbiamo bisogno di tutti: zero violenza, 100% di tenerezza”. Una mobilitazione di valore sociale e carattere ecumenico che attraversa tutta l’America Latina e i Caraibi. E serve a denunciare le varie forme di violenza nei confronti di bambini e bambine, proponendo la tenerezza come via per promuovere la vita e la dignità dei più piccoli.

“Tutti vogliamo la pace. E, più di chiunque altro la vuole chi ne patisce la mancanza. Possiamo pronunciare parole splendide, ma se nel nostro cuore non c’è pace non ci sarà neanche nel mondo. Con zero violenza e 100 per cento di tenerezza, costruiamo la pace evangelica che non esclude nessuno. Preghiamo insieme perché il linguaggio del cuore e del dialogo prevalgano sempre sul linguaggio delle armi”.

Sono queste le parole di Bergoglio che invitano a meditare e pregare in questo mese di novembre e lavorare per un mondo senza armi e guerre. Il pontefice argentino ha sottolineato il valore di saper ascoltare al momento di comunicare con gli altri, invitando ad adattarsi a ogni contesto, proprio come faceva Gesù.
“Con zero violenza e 100 per cento di tenerezza, costruiamo la pace evangelica che non esclude nessuno”, ha insistito il Papa. “Preghiamo insieme perché il linguaggio del cuore e del dialogo prevalgano sempre sul linguaggio delle armi”.