Il presidente argentino, Alberto Fernández, ha intrattenuto un colloquio telefonico con il capo del governo italiano, Giuseppe Conte. Come spiegato da una nota di Palazzo Chigi, l’inquilino della Casa Rosada ha discusso con Conte soprattutto in merito alla attuale emergenza sanitaria per la pandemia di coronavirus.

Fernández e Conte, prosegue il comunicato del governo italiano, hanno ribadito la necessità di gestire il contrasto alla pandemia a livello globale, “anche dal punto di vista degli effetti sul sistema economico e sociale”. Il presidente Fernández ha manifestato al presidente del Consiglio Conte la solidarietà delle autorità e del popolo argentino nei confronti dell’Italia e dei suoi cittadini.

alberto fernandez giuseppe conte colloquio telefonico coronavirus debito
Fernández e Conte a Palazzo Chigi, 31 gennaio 2020 (Foto governo.it)

I due leader hanno inoltre discusso in merito alla rinegoziazione del debito argentino e ai negoziati in corso con il Fondo monetario internazionale e con il Club di Parigi. Stando al reseconto degli organi di stampa argentini, Conte ha manifestato disponibilità a trasmettere all’Argentina l’esperienza finora accumulato nella lotta al Covid-19.

alberto fernandez giuseppe conte colloquio telefonico coronavirus debito
Fernández e Conte a Palazzo Chigi, 31 gennaio 2020 (Foto governo.it)

Il paese sudamericano, con 4.783 casi accertati e 249 decessi, seguendo lo schema già adottato nel Vecchio continente, è in piena quarantena, finora programmata con termine il 10 maggio, senza escludere una estensione di due settimane.

Circa la crisi del debito estero argentino, Conte ha ribadito a Fernández il sostegno dell’Italia nei negoziati per la ristrutturazione, tuttora in corso con non poche difficoltà. La linea del governo italiano era già stata anticipata nel corso della visita ufficiale di Fernández a Roma il 31 gennaio del 2020.

Fernández in visita al Quirinale, 31 gennaio 2020 (Foto quirinale.it)

Nei giorni scorsi lo stesso tema del debito è stato trattato nel corso di una conversazione telefonica tra lo stesso Alberto Fernández e Angela Merkel. Anche Berlino ritiene auspicabile una soluzione sostenibile compatibilmente all’attuale assetto macroeconomico dell’Argentina.

Conte ha altresì ringraziato il governo di Buenos Aires per la collaborazione nel rimpatrio degli italiani temporaneamente in Argentina dopo lo scoppio della pandemia di coronavirus.

Debito Argentina, il no dei creditori. Nuove mosse della Casa Rosada per evitare il default

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE