Una visita del presidente argentino, Alberto Fernández, presso i vertici politici italiani era in corso di trattative da giorni, da quando il governo di Buenos Aires ha avuto certezza dell’incontro tra il mandatario e papa Francesco, in Vaticano. Lunedì 3 febbraio, Fernández incontra il premier, Giuseppe Conte, a Roma. L’ufficialità è stata raccolta dall’Agenzia Nova a fonti della presidenza argentina.

alberto fernandez visita italia conte papa francesco


Le trattative per il bilaterale, riferisce la stessa agenzia, si sarebbero sbloccate grazie a contatti diretti tra lo staff di Fernández e la delegazione italiana durante la commemorazione del 75mo anniversario della liberazione di Auschwitz-Birkenau, a Gerusalemme. Non interamente nota l’agenda pubblica del presidente argentino, il cui arrivo a Roma è previsto per giovedì 30 gennaio per poi recarsi in Vaticano venerdì 31. Ancora da definire eventuali ulteriori appuntamenti di Fernández in Italia.

alberto fernandez visita italia conte papa francesco


Prevedibili i principali temi da trattare nel bilaterale, tra commercio e cooperazione, l’accordo commerciale tra Unione europea e Mercosur (fortemente voluto dall’ex presidente Mauricio Macri e “da rileggere” secondo il leader peronista). Non da ultimo, Fernández cercherà di intercettare il favore dell’Italia sulle trattative tra Buenos Aires e Fondo monetario internazionale per la necessaria ristrutturazione del debito.

alberto fernandez visita italia conte papa francesco


Roma, dunque, è la prima tappa di un tour europeo di Alberto Fernández. Il 4 febbario, a Madrid, incontra il premier spagnolo Pedro Sánchez, per poi recarsi all’Eliseo per un bilaterale con Emmanuel Macron. Lo scopo delle varie tappe è quello di illustrare la nuova politica relativa al pesante debito, pubblico più volte illustrata dal ministro dell’Economia, Martín Guzmán, da soddisfare dopo la ripresa economica del paese.

Debito Argentina, Stiglitz da Davos: “Necessario tagliare capitale e interessi”

“Default selettivo”. Standard & Poor’s declassa il debito in pesos dell’Argentina

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE