Dopo il giuramento davanti al parlamento e la consegna delle insegne presidenziali, Alberto Fernández si è insediato alla Casa Rosada, prendendo la guida dell’Argentina per i prossimi quattro anni. Un discorso, quello di Fernández al legislativo e al paese, che ha avuto tra i suoi punti fondamentali l’appello all’unità e alla costruzione di un nuovo contratto sociale.

Argentina alberto fernandez presidente programma


“Faccio appello all’unità di tutta l’Argentina per la costruzione di un nuovo contratto sociale fraterno e solidale. In questa emergenza sociale bisogna cominciare dagli ultimi. Oggi più che mai bisogna recuperare l’equilibrio sociale, economico e produttivo”.


E ancora: “Non è mia intenzione percorrere il cammino dello scontro, vi invito a costruire la società democratica che ci spetta. Sono sicuro che tutti concordiamo nella volontà di superare i muri che ci separano”.




Il tema economico, con le sue necessità urgenti, è stato inevitabilmente al centro del discorso del nuovo mandatario argentino. Fernández ha confermato quanto anticipato dopo il voto del 27 ottobre, cioè l’intenzione del suo esecutivo di rinegoziare con le istituzioni multilaterali e i creditori internazionali i termini delle scadenze di pagamento del debito estero.

“Il paese ha volontà di pagare ma non dispone delle risorse. Il debito non si può pagare se il paese non cresce. Risolvere il problema di un debito insostenibile non è questione di vincere o perdere”, ha dichiarato Fernández.

Argentina-Fmi, Fernández rinuncia agli 11 miliardi di credito restante

Argentina alberto fernandez presidente programma


Di qui all’annuncio della presentazione in parlamento di un nuovo progetto di legge finanziaria – in controtendenza con l’ultimo partorito dal governo Macri – alla luce dei risultati del negoziato in corso sul debito estero. Tra le misure più urgenti previste, una specifica sull’emergenza alimentare che, ha aggiunto, sarà in agenda nella prima riunione del nuovo governo.

Alberto Fernández ha anche annunciato un massiccio piano di rilancio delle opere pubbliche con grande impiego del tessuto produttivo locale. “Metteremo in campo in tutto il paese un piano di riattivazione delle opere pubbliche associato alla sfida ecologica”.

Argentina alberto fernandez presidente programma


Secondo le anticipazioni del neo presidente si tratterà di “progetti a esecuzione rapida e con un grande utilizzo di manodopera locale, destinati a migliorare la sicurezza stradale, l’accessibilità, l’organizzazione urbanistica e territoriale, la costruzione e il mantenimenti di edifici pubblici e l’infrastruttura idraulica”.

Alla luce delle inchieste giudiziarie che hanno interessato l’ultimo governo guidato da Cristina Fernández de Kirchner, il nuovo inquilino della Casa Rosada ha sottolineato l’impegno del governo “a garantire l’assoluta trasparenza nell’amministrazione delle risorse. I cittadini potranno controllare costantemente le informazioni relative ad appalti, costi, esecuzione e progressi ed effettuare denunce di irregolarità”.


Tra gli obiettivi del suo governo anche la riforma della giustizia. È, questo, il tema più scottante nei rapporti tra governo Macri e opposizione peronista negli ultimi anni, con l’accusa di questi ultimi di utilizzare la giustizia a fini politici. Tant’è che Fernández ha apertamente parlato di “persecuzioni e detenzioni in un clima di deterioramento della giustizia”. Per questo, ha aggiunto, occorre superare “una giustizia che indaga e decide sulla base del vento politico”.

“Vogliamo che non ci sia impunità per i corrotti né per quelli che corrompono, ma non si può stabilire se qualcuno è responsabile senza un giusto processo e sentenza definitiva”. Di qui all’annuncio che “sottoporremo all’esame del parlamento un insieme di progetti di legge per una riforma integrale del sistema della giustizia federale” ribadendo il principio che “in democrazia, senza giustizia indipendente non c’è democrazia”.

Poche donne e un filo-Stiglitz all’Economia. Il governo di Alberto Fernández

Esce Juliana Awada, entra Fabiola Yáñez: chi è la nuova first lady argentina

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE