Il 2021 è un anno elettorale in Argentina per il rinnovo parziale di camera e senato. E, a quanto pare, l’ex presidente Mauricio Macri sembra intenzionato a non abbandonare la scena politica. Recentemente ha chiamato a raccolta i colonnelli della sua formazione, Juntos por el Cambio, per una riorganizzazione di idee e uomini. In vista del voto presidenziale del 2023 e degli appuntamenti elettorali precedenti. E la sua nuova fondazione dovrebbe fungere da think tank anche in chiave politica.

argentina fondazione mauricio macri politica elezioni governo

La Fondazione Mauricio Macri (Fundación Mauricio Macri), porta il nome dell’ex inquilino della Casa Rosada, stando a una nota stampa lavorerà su tre macrotemi: istruzione, innovazione, ambiente e clima. Il tema dell’istruzione si collega all’ultima richiesta dell’opposizione macrista all’attuale governo: ritornare alle lezioni in presenza in tutto il paese, nonostante l’Argentina sia ancora alle prese con l’emergenza coronavirus.

Secondo quanto comunicato all’atto dell’apertura, uno dei tavoli di lavoro della Fondazione Mauricio Macri sarà proprio quello di una “istruzione di qualità”. Ugualmente, una “innovazione con impatto sociale col sostegno a imprenditori e progetti tesi allo sviluppo tecnologico” e “promozione dello sviluppo sostenibile come pilastro fondamentale per la tutela dell’ambiente”.


Il primo programma, segnalano dall’entourage dell’ex presidente, nei prossimi giorni, cominciando a operare sul tema della scuola. Che è uno dei temi caldi di politica e società ‘rallentate’ dalla pandemia.

Mauricio Macri torna al calcio: nuovo presidente della Fondazione Fifa

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE