Sono 34.159 i casi di coronavirus in Argentina, contando 886 vittime e oltre diecimila guariti. Se il Covid-19 registra finora numeri inferiori rispetto ad altri paesi della regione sudamericana, l’Argentina sta vivendo un aumento nella diffusione del virus, costringendo la classe dirigente, a livello nazionale e locale, a nuove riflessioni sul tenore delle misure contenitive adottate. Tra queste si fa notare la raccomandazione ricevuta dal presidente, Alberto Fernández, di rimanere ‘confinato’.

Davanti all’aumento di casi di coronavirus nel cosiddetto Amba, l’area metropolitana di Buenos Aires, il direttore dell’unità medica presidenziale, Federico Saavedra, ha invitato il capo dello Stato di restringere il più possibile i contatti interpersonali. Il comunicato parte dalla premessa dell’aumento dei livelli di positività nell’Amba e, di conseguenza, il medico presidenziale raccomanda a Fernández “di continuare a svolgere il suo lavoro nella residenza presidenziale” di Olivos, poco fuori la capitale.


coronavirus argentina misure presidente fernandez

Al presidente argentino viene suggerito di realizzare solo viaggi, spostamenti e riunioni ritenute di “vitale importanza, improrogabili e con gruppi numericamente ridotti”.


Pochi giorni fa è stata sospesa una visita ufficiale di Fernández nella provincia di Catamarca dopo aver registrato casi di coronavirus anche in ambito politico. Uno degli ultimi casi è quello della ex presidente della provincia di Buenos Aires, María Eugenia Vidal. Il presidente aveva anche rinunciato a presenziare alla celebrazione della giornata dedicata alla bandiera argentina, a Rosario, il prossimo 20 giugno.

Coronavirus, Argentina: condividono mate in palestra, picco di contagi. Tutto il comune in quarantena

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE