elezioni presidenziali argentina 2019 campagna elettorale

Elezioni Argentina 2019, verso il 27 ottobre: al via la campagna elettorale


Elezioni Argentina 2019 – È cominciata formalmente il 7 settembre, cinquanta giorni prima del voto, la campagna elettorale per le elezioni presidenziali del 27 ottobre, in occasione delle quali saranno rinnovate parzialmente anche camera dei deputati e senato federale. Occhi puntati anche sul voto per la provincia di Buenos Aires e il governo della città autonoma di Buenos Aires.

elezioni presidenziali argentina 2019 campagna elettorale


Secondo il cronoprogramma stabilito dalla commissione elettorale nazionale, nella giornata del 7 settembre scade anche il termine per la registrazione dei candidati scelti con le primarie dello scorso 11 agosto. Al tempo stesso, per ragioni legate alla trasparenza del finanziamento delle campagne elettorali, i singoli partiti devono indicare il proprio responsabile economico-finanziario.

Step successivo è quello del 22 settembre, data dalla quale la campagna elettorale può accedere ai mezzi di comunicazione audio-video, dopo un sorteggio di fasce orarie e spazi tra le varie forze politiche.

elezioni presidenziali argentina 2019 campagna elettorale


Sarà cura della commissione elettorale, poi, entro lo stesso 22 settembre, convocare i candidati ai dibattiti obbligatori, già fissati per il 13 e 20 di ottobre, e ai quali hanno già dichiarato di partecipare tutti i sei candidati alla Casa Rosada.

Altra attività a cura della commissione elettorale è, a partire dal 27 settembre, la diffusione di messaggi istituzionali di informazione e formazione su tematiche elettorali, compreso l’uso responsabile e critico della propaganda politica effettuata sulla rete e sui social network.

elezioni presidenziali argentina 2019 campagna elettorale


I candidati alla presidenza, in ordine di arrivo alle primarie, sono Alberto Fernández per il Frente de Todos, Mauricio Macri per Juntos por el cambio, Roberto Lavagna per Consenso federal, Nicolás del Caño per il Frente de izquierda-Unidad, Juan José Gómez Centurión per il Frente Nos, José Luis Espert per il Frente Despertar.