Elezioni rinviate in Argentina. Era, da diverse settimane, la proposta della maggioranza argomentando sulle difficoltà di realizzare comizi elettorali e voto in un momento di pandemia. Dopo l’iniziale contrarietà, l’opposizione macrista si è detta favorevole allo slittamento delle prossime consultazioni. Un voto importante col quale sarà misurata la popolarità del governo che, dal suo insediamento, ha operato quasi interamente in uno scenario di emergenza sanitaria.

rinvio elezioni primarie politiche argentina pandemia

A essere rinviate saranno sia le elezioni primarie (Paso), obbligatorie nell’ordinamento argentino, che le elezioni politiche parziali con le quali gli argentini saranno chiamati a rinnovare metà dei seggi della camera dei deputati e un terzo di quelli del senato.

Lo scoppio della seconda e violenta ondata di coronavirus ha quindi costretto la politica a posticipare la chiamata alle urne. Le primarie, inizialmente previste per il 9 agosto, slittano al 12 settembre. Le politiche dal 24 ottobre al 14 novembre. Ora l’iter in parlamento per formalizzare l’accordo raggiunto da maggioranza e opposizione.


Debito Argentina, il Fmi: “Negoziati a buon punto, accordo a breve. Ora dipende da loro”

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE