Sondaggi elezioni Argentina 2019 – Un nuovo sondaggio, realizzato da Gustavo Córdoba y Asociados tra il 13 e 14 settembre con 1.200 intervistati, mette in evidenza un divario che appare irrecuperabile per Mauricio Macri. In uno scenario che vede il presidente uscente penalizzato da una immagine negativa a causa delle condizioni economiche del paese, il 54,5 per cento ha dichiarato l’intenzione di affidarsi al candidato peronista, Alberto Fernández. Macri raccoglierebbe solo il 31,8 per cento.

elezioni argentina 2019 presidenziali sondaggi macri fernandez


In occasione delle primarie dell’11 agosto, il tandem costituito da Alberto e Cristina Fernández aveva raccolto il 47 per cento. L’aumento rispetto ad allora, secondo gli analisti, è da attribuire maggiormente al peggioramento dell’economia nazionale, considerando inoltre tardivo il ricorso alle misure d’urgenza adottate dal governo Macri.

Degli elettori che hanno votato il Frente de todos alle primarie, il 67 per cento ritiene che “Alberto Fernández ha le capacità di guidare il paese”, mentre il 14,4 per cento lo ha votato solo perché alternativo a Macri e il 13,4 perché rappresenta il peronismo. Gli analisti sottolineano che “il 64 per cento degli intervistati ritiene insopportabile l’aumento della povertà”. E, inoltre, che il paese è entrato in una situazione di “inerzia che non lascia incertezza su quello che sarà il risultato del voto di ottobre”.

elezioni argentina 2019 presidenziali sondaggi macri fernandez


Addirittura, non si esclude che il divario tra i due principali candidati possa anche aumentare. Stando così le cose, per la coalizione macrista si profila l’obiettivo di non cadere sotto la soglia psicologica del 30 per cento e di conservare la guida di alcuni enti locali, oltre che una buona rappresentanza parlamentare.

L’Ocse ‘frena’ l’Argentina: “Recessione anche nel 2020”